23 Ottobre Ott 2018 1030 23 ottobre 2018

Cosa succede se mangi castagne matte

  • ...

Non tutte le castagne sono uguali. In questo perido dell'anno infatti è molto facile imbattersi in castagne più lucide del normale. Sono le castagne dell'ippocastano e non sono commestibili.

Leggi anche Castagne "matte" come riconoscerle

Le castagne matte causano intossicazione

Mangiare castagne matte provoca intossicazione che se sottovalutata puù sfociare in problemi più seri come lesioni intestinali e renali. Il primo segnale della non bontà delle castagne matte infatti è il gusto amaro dato dall'escina che però è ua sostanza non adatta all'uomo. Anche se le castagne matte vengono cotte il gusto amaro non sparisce.

Dove vengono utilizzate le castagne matte

Grazie alla presenza di questa sostanza amara, le castagne matte vengono impiegate in diversi ambiti, come quello farmaceutico, erboristico e cosmetico.

Molto utilizzate sono in presenza di geloni sia come cura sia come prevezione. Dalla pianta dell'ippocastano vengono estratti rimedi naturali utilizzati poi contro cellulite, emorroidi e vene varicose.

Castagne matte e tradizione

La tradizione vuole che mettere delle castagne matte o d'india in tasca aiuti a contrastare i possibili raffreddori. Ancora si pensa che una volta messe dentro vari cassetti della casa queste assumano poteri protettivi per chi ci abita.

In paesi ricchi di ippocastani, come ad esempio l'Umbria, le castagne matte soprattutto un tempo venivano triturare e poi date in pasto ai cavalli per prevenire eventuali raffreddori.

Leggi anche Castagne: proprietà e valori nutrizionali

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso