22 Agosto Ago 2018 0854 22 agosto 2018

Come tornare al colore normale dopo la decolorazione

  • ...

Tecnica utilizzata per schiarire il colore base dei capelli, la decolorazione, è un ottimo modo per sfoggiare una chioma "alla Marylin" e non solo.

Leggi anche: "Come schiarire le punte dei capelli"

Decolorazione, cos'è

Chiunque desideri cambiare il colore naturale dei propri capelli ed ottenere una tonalità più chiara, potrà ricorrere alla decolorazione, un processo chimico, consistente nella depolimerizzazione della melanina, la sostanza che dona colore ai capelli appunto.

I decoloranti sono dunque sostanze ossidanti che, agendo sulla struttura della melanina, la degradano, privando i capelli del loro colore naturale. Le sostanze maggiormente usate nelle decolorazioni del capello sono:

  • acqua ossigenata anche a volumi alti (10-40);
  • urea peridrolo: composto viscoso formato da urea ed acqua ossigenata e perlopiù utilizzato per i colpi di luce o meches;
  • persolfato di sodio.

Leggi anche: "Come decolorare i capelli"

Basta decolorazione: ecco come tornare al proprio colore base

Per chi decida di ritornare, dopo una decolorazione, al proprio colore base, dovrà farlo in modo graduale, così che i capelli non subiscano un eccessivo stress. Ci sono principalmente due possibilità:

Aspettare che i propri capelli ricrescano...

..del proprio colore naturale, eliminando i capelli danneggiati.

La decolorazione infatti, come qualsiasi altro tipo di tintura, causa danni al capello, rovinando le punte e seccando le fibre; dunque è consigliato tagliare almeno quattro dita di capelli sfibrati, affinché possano ricominciare a nutrirsi. Optare poi per un taglio corto sarà il modo migliore per accelerare il processo di ricrescita del colore naturale.

In ogni caso, continuare a spuntare i capelli ogni 4-6 settimane per ritoccare il taglio, in questo modo si andranno ad eliminare gradualmente i capelli danneggiati dalle sostanze chimiche, lasciando spazio a quelli nuovi in buona salute.
Il colore andrà via passo dopo passo anche usando uno shampoo per la pulizia profonda con l’acqua più calda del solito.

Coprire i capelli decolorati...

...con un colore della stessa tonalità del proprio colore base, utilizzando le radici come guida per selezionare il prodotto che più si avvicina alla tonalità di esso.

Sarà inoltre possibile rivolgersi al proprio parrucchiere, che potrà procedere effettuando un balayage, scurendo prevalentemente le ciocche che si trovano all’interno della chioma, in modo da dare maggiore tridimensionalità al colore. L’importante, poi, sarà però aggiungere poche ciocche della nuova tonalità in cima alla nuca e ai lati del viso, in modo da non dare un effetto scuro troppo immediato e da lasciar abituare al nuovo colore gradualmente.

Per ciò che concerne i tempi di ripristino del colore naturale, essi varieranno a seconda della persona e del tipo di capello. Il processo di transizione potrà richiedere da uno alle tre sedute dal parrucchiere, anche perché la salute dei capelli deve venire sempre prima di tutto.

Inoltre importante sarà, per un colore che rimanga bello il più a lungo possibile, l'utilizzo anche a casa prodotti per capelli colorati, in particolare shampoo e maschere, indispensabili per evitare che la tinta scolorisca nell’arco di qualche settimana, annullando così tutto il lavoro fatto.

Leggi anche: "Come togliere lo shatush"

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso