22 Giugno Giu 2016 1516 22 giugno 2016

Quando andare a dormire

  • ...

Non è importante solo il quanto ma anche il quando dormire. E' risaputo che il numero giusto di ore che bisognerebbe trascorrere a dormire si aggira intorno alle otto. Molti studiosi, però, affermano che, in realtà, non si può generalizzare in quanto esiste una quantità di sonno adatta ad ogni singola persona. C'è chi, dopo quattro ore è riposato e chi si alza stanco dopo nove ore di sonno ininterrotto. Le buone abitudini del sonno. Molti problemi legati al sonno, come le insonnie e le parasonnie, spesso, si risolvono con semplici cambiamenti di routine. Non consumare una cena troppo abbondante, non bere alcolici di sera, non fare attività fisica nel tardo pomeriggio e spegnere tutti i dispositivi come tv, cellulari e tablet almeno trenta minuti prima di andare a letto, sono tutti consigli da dare a chi dorme poco e male. Un'altra abitudine fondamentale per ottenere un sonno riposante è quella di andare a dormire e alzarsi sempre alla stessa ora. Ma qual' è l'orario giusto del sonno? Molti dei processi biologici che riguardano gli animali e, dunque, anche l'uomo, sono regolati dai ritmi circadiani, a loro volta basati sull'alternarsi della luce e del buio. Come sempre, la cosa giusta da fare, sarebbe quella di seguire la natura e dunque andare a dormire quando si fa notte e alzarsi alle prime luci dell'alba. Certo, l'ora esatta in cui infilare il pigiama dipende dalla longitudine e dalle stagioni ma, per dare un'indicazione di massima, quasi tutti gli esperti indicano l'intervallo che va dalle 22.00 alle 06.00 come  il momento migliore per dedicarsi al riposo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso