21 Dicembre Dic 2017 1726 21 dicembre 2017

Herpes labiale rimedi naturali

  • ...

L'herpes labiale è un problema che colpisce molte persone: per fortuna si tratta di qualcosa che è più “brutto” e fastidioso che grave, ma è comunque importante sapere cosa si deve fare per farlo scomparire il più presto possibile. Fortunatamente esistono diversi rimedi naturali per sconfiggere l'herpes labiale: ecco quali sono.

Cos'è l'herpes e quali sono i suoi sintomi

La causa di tutto è un virus, l'Herpes Simplex, che si può manifestare colpendo non solo la zona delle labbra, ma anche altre parti del corpo (palato, guance, narici, parti intime). La comparsa dell'herpes labiale viene sottovalutata, anche perché inizialmente può sembrare un brufolo o una semplice bollicina, ma con il passare del tempo i sintomi peggiorano, con il rossore e il fastidio che aumentano e la comparsa di piccole vesciche che poi si riempiono di liquido, diventando anche dolorose.

In alcuni casi le pustole sono accompagnati da altri sintomi, simili a quelli dell'influenza (febbre, spossatezza e così via), l'herpes labiale è recidivo (il virus che ne è responsabile, una volta entrato nel nostro organismo vi rimane nascosto finché non si presentano le condizioni favorevoli per una sua manifestazione) e si ripresenta nei periodi di forte stress o quando c'è un calo delle difese immunitarie. Non bisogna dimenticarsi mai che è contagioso, quindi finché le pustole sono evidenti sono da evitare i contatti tra labbra e gli scambi di saliva.

Rimedi naturali contro l'herpes labiale

Esistono diversi rimedi naturali contro l'herpes labiale; l'Aloe Vera permette di asciugare e cicatrizzare rapidamente le ferite: si può comprare il gel in erboristeria oppure chi ha la pianta può spezzare una foglia e passare la parte interna sulla zona colpita. L'aglio ha tantissime proprietà e può tornare utile anche in questo caso visto che può essere sfregato sulle vesciche per accelerarne la scomparsa (all'inizio brucia un po', ma passa in fretta). Si possono fare anche impacchi di acqua e bicarbonato o con il limone (acido e antibatterico) o applicare alcune gocce di Tea tree oil.

È importante l'alimentazione: vanno evitati i cibi particolarmente ricchi di arginina (ad esempio le noci, le mandorle, le arachidi e il cioccolato) e quelli che possono favorire l'aumento dell'infiammazione (alcolici, bibite gassate, caffè). Bisogna incrementare invece l'apporto di vitamina B ed E (quindi spazio ad arance, kiwi, broccoli, avocado) e aggiungere alla dieta legumi come i ceci, i fagioli, la soia e le lenticchie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso