11 Aprile Apr 2018 1310 11 aprile 2018

Perchè si perdono i capelli

  • ...

Fonte di forte disagio psicologico, la perdita dei capelli è comunemente conosciuta come calvizie, ma in campo scientifico assume il nome di alopecia. Il termine deriva dal latino 'alopecias' e sta per 'volpe', in quanto questo animale è conosciuto proprio per la perdita a chiazze del suo pelo.

Caduta di capelli: quando preoccuparsi

La caduta dei capelli è legata alla funzione del ciclo vita: nascita, crescita, morte, ed avviene regolarmente dai due ai sei anni. Nulla di cui preoccuparsi dunque, fino a quando essa segue questo normale ciclo vitale che consta di tre fasi:

  • la prima definita anagen, ossia fase di crescita;
  • la seconda, catagen, ovvero fase di transizione in cui la crescita del capello si stoppa;
  • la terza e ultima, telogen che corrisponde alla fase di caduta.

Se invece ci si rende conto che la caduta dei propri capelli diventa eccessiva meglio fare tempestivamente un controllo. Esiste uno specifico esame medico, chiamato tricogramma, dal quale si può facilmente valutare la salute del capello e per ciò che ne concerne la caduta dunque per capireil soggetto in questione ne stia subendo una caduta regolare o anomala. In quest’ultimo caso sarà necessario sottoporsi ad altri esami più specifici, i quali permetteranno l'individuazione del problema e se esso sia legato a fattori transitori o a cause ben più serie che possono portare alla tanta temuta 'calvizia'.

Alopecia: possibili cause

Tra le cause che possono portare ad una caduta di capelli transitoria, vi sono sicuramente i cambi di stagione; difatti nei mesi primaverili e in quelli autunnali, gran numero di donne e uomini si ritrovano a perdere i lorocapelli. Si è discusso a lungo sul perché ciò accada e sembrerebbe che ciò possa essere dovuto o a fattori genetici, o all’alterazione del rapporto ore di luce/buio che porterebbe conseguentemente ad uno squilibrio ormonale che ne causa dunque la caduta, o ancora al forte stress psicologico inflitto dai cambi di stagione.

Tra le cause che possono portare invece ad una caduta di capelli ben più seria e permanente si trovano:

  • cause genetiche ed ereditarie, infatti in molti casi i soggetti che perdono i capelli hanno genitori o nonni che presentano questa problematica;
  • alimentazione scorretta o fumo possono incidere gravemente sulla salute del capello;
  • assunzione di alcuni tipi di famarci;
  • produzione eccessiva di sebo ossia un'infiammazione del cuoio capelliuto.

Forme di alopecia

Tuttavia le forme di questa malattia del capello variano da soggetto a soggetto. Si parla di:

  • alopecia androgenetica che consiste nella mancanza per lo più totale ma in alcuni casi anche parziale dei capelli ma duratura;
  • alopecia areata che porta alla caduta di capelli o altri peli del corpo la cui assenza formano una chiazza rotondeggiante
  • telogem effluvium, caduta intensa di capelli che avviene d esempio dopo un evento intenso quale può essere una gravidanza o un'operazione chirurgica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso