14 Maggio Mag 2018 0641 14 maggio 2018

Unghia sollevata dal letto ungueale cosa fare

  • ...

Distacco parziale o totale dell'unghia dal letto ungueale caratterizzato da una prima fase, in cui si assiste al cambiamento del colore dell'unghia che tende ad assumere sfumature bianche, giallognole o verdi, ed una seconda fase, in cui ne avviene l'evidente distacco con accumulo di pelle, visibile ispessimento, irregolarità della superfice. Questa, una breve descrizione di quella che, in campo medico, viene definita onicolisi.

Onicolisi: cause

L'onicolisi è dunque uno dei tanti fenomeni a cui l'unghia è soggetta e che si manifesta gradualmente e in modo asintomatico.

Essa può essere di origine traumatologica o patologica, dove, nel primo caso, i traumi possono essere causati da:

  • un colpo ricevuto durante uno sport
  • una ricostruzione dell'unghia non effettuato in modo corretto
  • rimozioni del gel non eseguite in modo giusto
  • utilizzo di prodotti aggressivi e non certificati.
  • forte umidità
  • eccessiva esposizione al sole
  • utilizzo di farmaci particolari quale può essere la tetracicline

nel secondo invece, l'unghia può essere colpita da patologie, quali:

Leggi anche: "Perchè le unghie si sfaldano"

Distacco dell'unghia dal letto ungueale: rimedi

Sebbene si tratti di una patologia non grave, che come già detto si manifesta in modo per lo più asintomatico, se non curata correttamente può essere rischiosa e portare alla completa caduta dell'unghia.

Il rimedio dipenderà dalla causa; a tal proposito sarà utile il consiglio di uno specialista, il quale, dopo aver valutato la situazione, ne indicherà un eventuale trattamento cutaneo o via orale (solitamente si tratta di antimicotici e antibatterici).

Attenzione, importante sarà non staccare assolutamente l'unghia da soli, si rischierebbe infatti di andar incontro a ulteriori infezioni.

In linea generale, se la rottura dell'unghia non è causata da alcuna patologia e se la parte rialzata si trova sul margine libero, lontano dalla parte viva, usando la dovuta accortezza ne sarà possibile la rimozione, così che l'unghia ricrescain modo naturale; se invece la rottura risulta essere in un punto di difficile rimozione, si consiglia di coprire la parte in modo che non venga a contatto con batteri e sporcizia, in attesa della normale cicatrizzazione.

Leggi anche: "Come curare l'onicomicosi"

Rimedi naturali

Tra i rimedi naturali da utilizzare, soprattutto contro i batteri e funghi, vi è una miscela composta da aceto bianco e acqua, dove l'aceto funge da importante antibatterico. Bisognerà tenere in ammollo l'unghia interessata e ripetere l'operazione una volta al giorno per tre volte a settimane. In caso di irritazione della pelle si raccomanda di sospendere il trattamento.

Leggi anche: "Come curare naturalmente la micosi"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso