20 Luglio Lug 2018 1150 20 luglio 2018

Tisana zenzero e limone, quando berla

  • ...

Due o tre fettine di zenzero fresco, 250 ml d’acqua, uno spicchio di limone o scorza di limone: questi gli ingredienti che dovranno essere portati ad ebollizione e fatti sobbollire per 10 minuti.

Tolti poi dal fuoco, il decotto andrà poi filtrato e versato in una tazza, così da poterlo dolcificare a piacere. Con queste poche e semplici mosse si darà vita ad un'ottima tisana allo zenzero e limone.

Leggi anche: "Zenzero in polvere come usarlo"

Zenzero e limone, connubio perfetto

Un ingrediente naturale dal sapore un po' piccantino, da consumare fresco o in polvere, lo zenzero, non fa parte della nostra tradizione culinaria, ma lo si sta man mano riscoprendo e imparando ad utilizzare per via delle sue straordinarie proprietà. Numerose ricerche scientifiche, hanno difatti confermato le sue qualità antinfiammatorie, antidolorifiche, antispasmodiche, ed è inoltre risulta essere molto utile per contrastare problemi digestivi, di nausea, dolori, infiammazioni, e irritazioni alle vie respiratorie.

Il suo gusto si sposa perfettamente con quello acido del limone, agrume ricco di vitamina C e flavonoidi. Zenzero e il limone, sono ottimi da degustare, come sopra accennato, in una tisana sia tiepida che fresca. Le proprietà antiossidante dello zenzero, che vanno a rinforzare le difese immunitarie, si legano infatti perfettamente con quelle disinfettanti del limone.

Leggi anche: "Quali sono i benefici dello zenzero"

I momenti ideali per una tisana zenzero e limone

A seconda delle varie esigenze, la tisana zenzero e limone, può essere assunto al mattino, dopo pranzo e prima di andare a letto.

Nel primo caso sarà utile per:

  • rinforzare le difese immunitarie, tenendo anche lontani sintomi influenzali come: tosse, prurito alla gola, raffreddore;

  • lenire i dolori muscolari, soprattutto durante prime giornate di primavera che tendono a scombussolare l’organismo;

  • donare equilibrio e placare lo stress. Dopo una notte in cui non si è riposati adeguatamente, si rischia di iniziare la giornata già affaticati e senza forze: una buona tazza di zenzero e limone di prima mattina aiuterà allora a portare all’organismo la giusta carica.

Sarà invece preferibile berla dopo pranzo per:

  • favorire la digestione;
  • donare un buon sapore al palato e allontana l’alitosi problema strettamente correlato con la cattiva digestione. L’impossibilità a digerire correttamente comporta un cattivo sapore in bocca che non vi abbandona nemmeno dopo aver lavato i denti;
  • abbandonare lo stress, favorendo la concentrazione a chi deve tornare a mettersi al lavoro o a studiare;
  • aiutare a bruciare i grassi;
  • rimette il corpo in equilibrio.

Leggi anche: "Tisane fai da te per sgonfiare la pancia"

Ideale da assumere la sera invece per:

  • favorire il regolare processo di digestione. Molte sono le persone che, per motivi di lavoro o di studio, mangiano tardi la sera e poi si sdraiano sul divano, rischiano di soffrire di cattiva digestione e senso di pesantezza. Una tisana a base di zenzero e limone diventa quindi un ottimo rimedio naturale per aiutare la digestione, ottima da bere 20-30 minuti dopo aver cenato;
  • contrastare all’alitosi;
  • calmare lo stress dopo un’intera giornata sul posto di lavoro, nella quale si sono accumulate tensioni e stress, che si scaricano la sera una volta a casa;
  • favorire il rilassamento dei muscoli e permettere al corpo di rilassarsi. Le tensioni fisiche e mentali del giorno si accumulano in diverse parti del corpo che a lungo andare diventano doloranti.
  • conciliare il sonno e il buon riposo, fondamentali elementi per poter iniziare una nuova giornata carichi di energia.

Leggi anche: "Zenzero per dimagrire come si usa"

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso