28 Dicembre Dic 2017 1518 28 dicembre 2017

Come fare patè di fegato

  • ...

Per un ottimo antipasto per il cenone di Capodanno il patè di fegato si prepara alla mattina e diffonde il suo profumo inconfondibile di carne e di liquore per la casa. La preparazione del patè può essere arricchita o modificata secondo i propri gusti e in modo diverso, ma sempre seguendo gli ingredienti migliori.

Ecco perché è bene affidarsi al proprio macellaio per quel che riguarda la carne ed infine bisogna preferire solo determinate spezie, oltre a liquore e ingredienti di alta qualità.

Il patè di fegato viene unito di solito con la giardiniera, ma nel classico paté si usano solo prodotti base, come per esempio il burro che è fondamentale per ottenere un ottimo risultato di durata e consistenza. Infatti in circa 40 minuti si può preparare un buon patè, semplice e squisito da spalmare sui crostini di pane o come ripieno della faraona.

Una variante interessante per fare un patè più morbido è quella di aggiungere della panna fresca montata, anche se il sapore stesso della panna può non piacere a tutti.
Invece per la conservazione in vasetto si consiglia di mettere del burro fuso sulla superficie e poi è bene lasciarlo raffreddare prima di chiudere il tappo ermeticamente.

Quindi per una piccola ciotola di patè occorrono:

  • 250 gr di fegatini di pollo
  • 2 cucchiai di brandy
  • alcune foglie di timo
  • 1 spicchio d'aglio
  • 80 gr di burro
  • sale e pepe nero
  • una foglia di alloro
  • qualche mirtillo rosso


Come si prepara il patè di fegato


Per iniziare la preparazione del patè di fegato bisogna pulire per bene i fegatini sciacquandoli nell'acqua, poi asciugare l'acqua in eccesso con carta da cucina. In seguito, sciogliere un bel cucchiaio di burro nella padella e versarvi i fegatini per farli cuocerli fino a renderli morbidi. Ora riporre gli stessi in una ciotola per farli raffreddare. A questo punto versare nella stessa padella il brandy e accendere il fuoco per farlo amalgamare con il sugo dei fegatini. Unire aglio tagliato e timo e lasciare sul fuoco per qualche minuto prima di travasare il contenuto della padella e i fegatini cotti precedentemente, nel frullatore. Dopo aver frullato il tutto si ottiene una crema da far raffreddare nel boccale del frullatore. Ora unire il burro che resta e frullare con l'aggiunta di pepe e sale. Solo dopo si può trasferire il patè in una ciotola da servire in tavola con alloro e mirtilli rossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso