29 Dicembre Dic 2017 2026 29 dicembre 2017

Ricetta del chutney di mango

  • ...

Il chutney è un condimento agrodolce, speziato e a volte piccante, che si compone di frutta o verdura, con l’aggiunta di aromi e spezie. Si tratta di una ricetta di origine indiana che nel tempo è entrata a far parte della gastronomia inglese, che l’ha lentamente modificata. In cucina si accompagna a preparazioni a base di carne, formaggio o vegetali.

Mille variazioni sul tema

In particolare il chutney di mango è uno dei più conosciuti e apprezzati, soprattutto perché la ricetta può avere infinite varianti. Al frutto si possono aggiungere verdure, come cipolle e pomodori, ma anche frutta, come mele, pere e pesche. Nel composto si trova a volte anche la dolcezza dell’uvetta, mentre la scelta delle spezie varia a seconda del gusto personale e della piccantezza che si vuole dare al chutney.

Un esempio di ricetta

Le varianti sono molte in proposito, a cominciare dall’ingrediente principale, che si utilizza più o meno maturo e perciò darà un diverso grado di dolcezza al composto finale. Ecco una proposta per un chutney di mango. Occorrono 500 g di polpa di mango, 120 g di zucchero, 1 scalogno, 1,2 dl di aceto di mele, 2 cm di zenzero fresco, 1 peperoncino fresco, senape in polvere, cumino in polvere, curcuma, mezzo bastoncino di cannella, 4 bacche di cardamomo, sale. La polpa di mango va tagliata a cubetti e lasciata a riposare per due ore in una ciotola, mescolata con lo zucchero. Si aprono le bacche di cardamomo e i semini vanno tritati finemente. Il peperoncino si incide nella sua lunghezza per eliminare i semi e si trita assieme allo scalogno. In una casseruola mettere il mango con l’aceto, e rispettivamente un cucchiaino di senape, cumino e curcuma. Unire anche lo zenzero grattugiato, il cardamomo, la cannella, lo scalogno, il peperoncino e un pizzico di sale. Mescolare gli ingredienti, portare a ebollizione e far cuocere a fiamma bassissima, coperto con il coperchio, per circa 90 minuti, finchè il chutney non si sarà addensato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso