3 Maggio Mag 2018 1251 03 maggio 2018

Come fare la pasta di mandorle

  • ...

Conosciuta anche come pasta reale, la pasta di mandorle è un impasto composto da zucchero e mandorle, che viene usato in particolar modo per le decorazioni di dolci e torte, o per la preparazione dei famosi dolcetti tipici della cultura siciliana con frutta candita e ancora, come ingrediente principale della celebre cassata.

Origini della pasta di mandorle

La pasta di mandorle ha origine siciliane, dove viene definita 'pasta riali', ciò ad indicare proprio la bontà degna di un re. E' stata inoltre qui riconosciuta come P.A.T. , prodotto alimentare tipico della regione, in quanto è proprio in Sicilia che nascono le mandorle più prelibate, come quelle prodotte ad Avola in provincia di Siracusa.

La leggenda fa risalire le origini della pasta di mandorla all'XI secolo, quando, le principali preparazioni dolciari, avvenivano all'interno delle mura dei monasteri e dei conventi. In questo caso, protagonista fu il convento di Maratona (Palermo); qui i monaci unendo dei semplici ingredienti, quali sono, lo zucchero, l'acqua e le mandorle, diedero vita a quello che oggi è considerato un prodigioso impasto usato non solo nella regione di origine, ma anche al di fuori.

Come fare la pasta di mandorle

Solitamente reperibile nelle pasticcerie o negli ingrossi che le forniscono, la pasta di mandorle è facile anche da fare in casa e risulta essere anche più economica.

Ingredienti

  • 350g di mandorle sgusciate (con pellicina marrone)
  • 150g di zucchero
  • 100 ml d'acqua

Procedimeto

  • Versare in un recipiente di acqua bollente le mandorle precedentemente sgusciate nella quale dovranno rimanere per circe 5/10 minuti.
  • Fare raffreddare e spellare le mandorle.
  • Procedere ora tritando finemente le mandorle in un mixer.
  • In una pentola messa su fuoco lento mettere l'acqua alla quale dovrà essere aggiunto lo zucchero e infine poi le mandorle tritate. Mescolare fino ad ottenere un composto denso e omogeneo.
  • Il composto andrà ora versato su un piano da lavoro e lavorato velocemente con le mani fino a che non si avrà un panetto.
  • Fare riposare in frigo per circa due ore.

Ed ecco pronta la pasta di mandorla da utilizzare per le ricette più varie.

A proprio piacimento potrà essere aggiunto nell'impasto una fialetta di aroma di mandorle o di vaniglia o ancora del miele

E infine per chi voglia un panetto colorato, è possibile realizzarlo attraverso l'utilizzo dell'alchermes o della menta a seconda del colore che si vuole ottenere.

Leggi anche: “Come fare okara di mandorle”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso