8 Maggio Mag 2018 1240 08 maggio 2018

Come fare la pasta alla carbonara

  • ...

America, Abbruzzo (evoluzione del 'cacio e ova'), o Napoli: seppur vi siano delle sostanziali divergenze per quanto riguarda il suo luogo di origine, la pasta alla carbonara, risulta essere tra le paste più gustose dentro e fuori i confini italiani.

Leggi anche: "Perchè si dice pasta alla carbonara"

Diatribe si verificano anche per ciò che concerne gli ingredienti da utilizzare: uovo intero o solo tuorli, parmigiano o pecorino, aglio, cipolla o nulla.

Qual'è allora la ricetta originale?

Pasta alla carbonare: ricetta originale

Ingredienti

  • 200g di pancetta o guanciale di maiale
  • 400g di pasta
  • 4 tuorli d'uova, (ne va calcolato solitamente uno per ogni commensale)
  • 50g di pecorino romano
  • olio q.b.

E' consigliabile l'utilizzo dei soli tuorli, in quanto, gli albumi, andrebbero a favorire l'effetto frittata e una più pesantezza al piatto.

Preparazione:

  • tagliare la pancetta o il guanciale a listarelle e lasciare soffriggere in padella con un poco d'olio. Quando appariranno parzialmente sciolte, aggiungere dell'acqua e continuare a cuocere a fuoco lento, per un dieci minuti circa, fino a che non risulteranno croccanti;
  • sbattere i quattro tuorli d'uova, incorporarvi il pecorino grattuggiato e un po' di pepe nero, e amalgamare ora il tutto con l'aiuto di una frusta;
  • in itinere cuocere anche che dovrà essere scolata al dente;
  • versare la pasta nella padella con la pancetta/guanciale al quale andrà aggiunto, a fuoco spento, il composto di uova e pecorino. Amalgamare il tutto in modo che si rapprenda ma evitando rigorosamente la formazione di grumi.

Dovrà venir fuori una carbonara compatta, gustosa e morbida e mangiarla sarà un piacere assoluto.

Leggi anche: "Quale pasta per la carbonara"

Pasta alla carbonara, che successo!

Molti chef, tra i più blasonati, hanno fatto della pasta alla carbonara un vero fiore all'occhiello della loro cucina.

E' ad esempio il caso di Luciano Monosilio, la cui carbonara è considerata la più buona di tutta Roma, grazie all'aggiunta di una specie di zabaione salato, composto da uova e formaggio (pecorino e grana), segreto di tanta bontà.

C'è chi poi, come il celebre chef de ' la Pergola' a Roma, Heinz Beck, racchiude il composto in un fagottino di pasta, o chi come Antonello Colonna lo include in un gustoso tortello, piatto definito 'negativo di carbonara'.

Varianti

Tra le paste che più deliziano i palati, ma anche tra le ricette più deturpate, la pasta alla carbonara, ha subito numerose variazioni non solo per le diatribe concernenti tuorlo o uovo intero, pecorino o grana.

Ed è così che sono nate la:

  • carbonara ai funghi e al bacon,
  • carbonara alle melenzane,
  • carbonara al tonno,
  • carbonara ai peperoni,
  • carbonara vegetariana.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso