6 Giugno Giu 2018 1653 06 giugno 2018

Come fare la pasta fresca

  • ...

La pasta fresca è un piatto tradizionale da poter elaborare in qualsiasi periodo.
Pioggia, sole, estate, inverno.. la pasta, specialmente se elaborata con le proprie mani, è un piatto semplice che riesce sempre ad accontentare i gusti di ogni commensale.

Qualche secolo fa, le donne di tutta Italia dovevano saper impastare a regola d’arte per risultare delle ottime mogli.
Adesso, grazie all’acuta scoperta che anche gli uomini possono realizzare piatti elaborati, si scopre come questa ricetta è davvero alla portata di tutti, perfino dei bambini, che possono realizzare la pasta fresca fatta in casa divertendosi come fosse uno squischy.

Leggi anche "Come fare la pasta magica"

La tecnica prevede una buona propensione a lavorare gli ingredienti con le mani, senza l’utilizzo di alcuna macchina per fare la pasta o robot di qualsiasi genere.
Il segreto è proprio nell’utilizzo della spianatoia di legno, ottimo materiale per lavorare gli ingredienti che riescono ad assumere una consistenza liscia e omogenea.

Gli ingredienti per fare la pasta sono gli essenziali che si trovano in qualsiasi dispensa: uova, farina, sale…che grazie alla loro unione formano un composto a panetto dall’aspetto e dal profumo invitante.

Leggi anche "Come fare la pasta fatta in casa"

Occorrente per fare la pasta fresca fatta in casa

Ricetta per 5 persone

  • spianatoia
  • mattarello
  • coltello liscio a punta per tagliare la pasta
  • 500 gr di farina tipo 00
  • 50 gr di farina di grano duro
  • 5 uova
  • sale q.b.

Procedimento per fare la pasta fresca

  • Versare sulla spianatoia la farina a fontana formando una sorta di cratere con un buco al centro.
  • Rompere le uova e collocarle al centro della farina.
  • Aggiungere una piccola manciata di sale, cospargendolo sia sulla farina sia sulle uova al centro.
  • Amalgamare bene le uova con una forchetta mescolando tuorli e albumi.
  • Incorporare delicatamente la farina al centro partendo dai lati che contornano il buco, prima con la forchetta e poi, quando il composto assumerà uno stato più solido, con le mani.
  • Continuare ad incorporare tutta la farina con le mani fino a formare un composto che inizialmente avrà una consistenza granulosa.
  • Lavorare energicamente l’impasto con entrambe le mani formando un panetto che pian piano assumerà una consistenza più liscia e omogenea.
  • Formare un panetto rotondo, coprirlo con della pellicola e lasciarlo riposare 30 minuti in frigorifero.

Lavorazione della pasta fatta in casa

  • Dopo aver fatto riposare il panetto, munirsi sempre della spianatoia e di un mattarello.
  • Prendere poi la farina di grano duro e spolverizzarla sulla spianatoia.
  • Iniziare a lavorare la pasta stendendola finemente.
  • Per evitare che questa si attacchi al mattarello, cospargere quest’ultimo con abbondante farina.
  • Con l'impasto stendere due fogli di pasta rettangolari dall'aspetto liscio e omogeneo
  • Adagiare il foglio di pasta finemente ottenuto e procedere con l’utilizzo di un coltello a punta fine per tagliare la pasta.

Per chi non ha molta dimestichezza nel tirare la pasta è possibile adoperarsi della macchina sfogliatrice che grazie a dei rulli, stenderà finemente la pasta creando una sfoglia.

Per realizzare tagliolini e tagliatelle

  • Dopo aver ottenuto la sfoglia, cospargerla nuovamente con della farina di grano duro. E' uno dei procedimenti chiave per evitare che la pasta si attacchi.
  • Piegarla in almeno tre parti chiudendola a libro e con l’aiuto del coltello a punta liscia, tagliare a listarelle la pasta creando rettangoli lunghi di circa 3 cm di larghezza, a seconda di quale pasta si vuole ottenere.

Per la conservazione della pasta fresca

E’ possibile conservare la pasta fresca in frigorifero per due giorni prima della cottura.
In alternativa, è possibile anche congelarla riponendo la pasta stesa su dei vassoi e lasciando una certa distanza tra i fogli di pasta. Roporli poi nel freezer per alemno due ore.
Passato il tempo necessario, è necessario togliere la pasta dai vassoi e quando sarà ben dura riporla in sacchetti da freezer fino a quando non sarà scelto di utilizzarla.
Per la cottura è possibile lessarli direttamente da congelati in acqua bollente.

Dopo aver portato in ebollizione l'acqua,aggiungere una manciata di sale e versare la qualità di pasta ottenuta.
Si potrà in seguito condirla come del sugo, del ragù oppure inventando qualsiasi tipo di sugo con gli ingredienti in dispensa.

Buon appetito!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso