25 Giugno Giu 2018 1447 25 giugno 2018

Come cucinare i funghi

  • ...

I funghi, soprattutto in autunno, sono facili da trovare e in commercio ci sono tantissime varietà (chiodini, pioppini, funghi prataioli, funghi champignon, ecc). Prima di cucinarli è molto importante saperli pulire bene: basterà prendere un panno pulito e un po’ umido di cotone, e strofinarlo sul fungo per togliere residui di terreno. Rimuovere poi eventuali macchie e separare la testa dal gambo per poi ripulire l’interno. Ma andiamo a scoprire come cucinare i funghi.

Cucinare i funghi porcini o champignon

I funghi porcini, ad esempio, sono ideali per cucinare primi piatti (leggi anche come riconoscere i funghi commestibili). Come non menzionare piatti gustosi come le pappardelle funghi e salsicce oppure le tagliatelle con panna e funghi. I funghi champignon, invece, sono ottimi da preparare con olio e cipolla aggiungendo anche una tazzina di brodo. Ma non solo. I funghi champignon sono buoni anche se aggiunti ad un soffritto di aglio, prezzemolo e olio.

Funghi pleutorus o chiodini: le ricette più buone

I funghi chiodini sono gustosi se accompagnati alle crespelle che devono essere cotte come se fossero le comuni crepes. Una volta cotte, aggiungere al loro interno i funghi, aggiungendo anche un po’ di besciamella, dopo averli fatti saltare in padella con olio e aglio. Passare per un po’ le crespelle in forno per gratinare la superficie. I funghi pleutorus, invece, sono ottimi per essere grigliati (leggi anche qual è il fungo più buono). Dopo averli cotti sulla griglia, si possono insaporire con aglio, olio, limone, prezzemolo e aceto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso