27 Luglio Lug 2018 2321 27 luglio 2018

Come fare la conserva di pomodoro

  • ...

Uno degli appuntamenti più amati dagli italiani in estate è quello con la passata di pomodoro, fatta necessariamente in casa con l’aiuto di tutta la famiglia. Il sole rende questo frutto maturo e succoso, pronto per essere trasformato in salsa, da immagazzinare in barattoli che diventano la scorta per l’inverno.

Preparare la conserva in casa richiede un procedimento lungo e paziente, ma i vantaggi poi saranno evidenti: pietanze sane e genuine per molti mesi e anche un certo risparmio, non acquistando il prodotto industriale.

Leggi anche "Quando coltivare i pomodori"

Metodo cotto

Per la preparazione esistono due metodi, quello cotto e quello a crudo. Nel primo i pomodori vengono cotti sia prima che dopo l’imbottigliamento, nel secondo soltanto dopo. Nel primo modo occorre lavare con molta cura i vasetti di vetro, cercando di utilizzare dei coperchi nuovi, se le bottiglie sono dell’anno precedente.

Si fanno cuocere i pomodori in una pentola capiente, finchè la densità non raggiunge il livello desiderato e poi si passano al passaverdure per eliminare gli scarti. La salsa ottenuta si versa nei vasetti, aggiungendo a piacere qualche pezzetto di aglio, di cipolla o foglie di basilico. Va riempito fino a un paio di centimetri dal bordo e poi si sigilla subito.

Si riempie una pentola molto ampia con i barattoli, facendo attenzione a tenerli separati con degli strofinacci, affinchè il calore non rompa il vetro. Si aggiunge l’acqua e si fa lascia cuocere per 30 minuti.

I vasetti vanno poi fatti raffreddare e si controlla che siano ben chiusi ermeticamente: se il coperchio fa il classico rumore del sottovuoto è tutto a posto, altrimenti va aperto e si deve ripetere l’operazione. Poi basterà conservarli in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce del sole.

Leggi anche "Il curioso nome del pomorosso detto pomodoro"

Metodo a crudo

Nel procedimento a crudo invece i pomodori si lavano e poi si immergono per 5 minuti in una pentola piena di acqua in ebollizione. Sulla buccia allora si saranno formate delle crepe, per cui i pomodori si scolano e dopo essersi raffreddati, vanno sbucciati.

Si immergono interi nelle bottiglie di vetro, aggiungendo aromi a piacere, come aglio, cipolla o basilico. Si chiude il tappo e poi vanno messi in una pentola a bollire, avvolgendoli negli strofinacci. Si lasciano sul fuoco per due ore e poi si ripete lì operazione del sottovuoto. Vanno conservati come nel metodo precedente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso