22 Agosto Ago 2018 1836 22 agosto 2018

Come usare i fiori in cucina

  • ...

Non tutti sanno che i fiori possono essere usati non solo per decorare, ma anche per insaporire qualche piatto. Non tutti i fiori possono essere utilizzati: andiamo a scoprire come usare i fiori in cucina.

Consigli su quali fiori usare

La prima cosa da ricordare è che solitamente la cosa migliore da fare è utilizzare fiori coltivati personalmente per questioni di sicurezza. I fiori comprati dai fioristi, infatti, possono essere trattati chimicamente.

Leggi anche che fiori portare al primo appuntamento

Inoltre, se si soffre di qualche allergia, bisogna andarci piano e utilizzare i fiori in cucina per gradi. Di fondamentale importanza, poi, la rimozione di pistilli e gambi.

Fiori in cucina: quali utilizzare?

Tra i fiori commestibili dal sapore dolciastro, ci sono:

  • l’angelica,
  • la camomilla,
  • il citrus,
  • il finocchio,
  • il garofano,
  • il gelsomino,
  • le belle di giorno,
  • la viola,
  • la rosa.

Questi fiori sono adatti per decorare torte, biscotti, dolci e muffin.

Per le preparazioni salate, invece, sono più adatti fiori come:

  • la lilla,
  • la calendula,
  • il ravanello,
  • rucola,
  • crisantemo.

Leggi anche cosa fare con i fiori di zucca

Per creare un contrasto tra sapori, invece, servono fiori con note acidule con begonia e verbena.

Chi ama i sapori forti, infine, deve optare per cicoria e dente di leone che hanno un gusto amarognolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso