8 Ottobre Ott 2018 2134 08 ottobre 2018

Come tagliare la zucca

  • ...

La zucca è uno dei prodotti tipici della stagione autunnale, dove trionfa sia in cucina che come decorazione per la festa di Halloween.

Debitamente scavata e scolpita con sembianze mostruose, è uno dei simboli più iconici di questa ricorrenza, ma è in cucina che la zucca diventa indispensabile in mille ricette stagionali. Il sapore dolce e leggermente nocciolato, la rende un ingrediente versatile, adatta ai primi, ai contorni, ai dolci e alle cotture più svariate.

Leggi anche "come scegliere una zucca"

Pulire la zucca

Comprare una zucca intera fresca è la scelta migliore per gustare a pieno il sapore di questo ortaggio, anche se pulirla e tagliarla non è un’operazione così semplice, a causa della consistenza della buccia e della polpa.

Prima di affettarla, occorre munirsi di un coltello spesso, pesante e ben affilato, affinchè non scivoli e diventi pericoloso. La zucca va poggiata su un tagliere e tenuta saldamente con la mano, mentre si elimina la calotta superiore, togliendo circa uno o due centimetri sotto il picciolo.

La stessa operazione poi va ripetuta con il fondo dell’ortaggio. Avendo ora una superficie dritta su cui lavorare, si può passare alla rimozione della buccia, pelandola con movimenti verticali dall’altro verso il basso o girando attorno alla zucca.

Quando è sbucciata, va spaccata in due con un taglio verticale netto. A questo punto con un cucchiaio vanno rimossi i semi interni e la polpa filamentosa.

Tagliare la polpa

Quando tutti gli scarti sono stati rimossi, ogni metà si può tagliare ancora in due parti, ottenendo quattro pezzi di zucca. Ognuno di questi si può affettare a strisce dello spessore desiderato, che poi si impilano una sull’altra e con un taglio netto si ricavano dei cubetti della grandezza desiderata.

A questo punto si può procedere con la ricetta, ricordando che i pezzi piccoli cuoceranno più in fretta.

Leggi anche "come cucinare la zucca gialla"

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso