16 Novembre Nov 2018 1807 16 novembre 2018

Come pulire le puntarelle

  • ...

Le puntarelle sono degli ortaggi che hanno una stagionalità invernale e primaverile, e rappresentano un classico nella cucina tradizionale romana in particolare.

Non sono nient’altro che germogli di una particolare varietà di cicoria catalogna, nome con cui infatti vengono chiamate in molte regioni d’Italia.

Sono un particolare tipo di ortaggio dal caratteristico sapore amarognolo, risultano croccanti al gusto e vengono utilizzate in diverse ricette e varianti, sia crude che cotte.

Per la quantità di acqua che esse contengono al loro interno, hanno un rapporto calorico davvero basso e quindi sono un alimento ideale per chi è a dieta, inoltre sono ricche di vitamine e di sali minerali.

Leggi anche: Che cosa sono le puntarelle

Come vanno pulite al meglio le puntarelle

Prima di utilizzare le puntarelle in uno dei numerosi piatti che possono renderle protagoniste, bisogna però pulirle accuratamente e anche se per chi si trova a farlo per la prima volta può risultare difficile, basterà seguire pochi passi e il procedimento si rivelerà semplice e veloce, più del previsto.

  • Prima di effettuare qualsiasi operazione per la pulizia delle puntarelle, bisogna privarle da ogni minima presenza residua di terra.
  • Poi, come primo procedimento bisogna staccare le puntarelle dal cespo e ad ognuna di loro va tagliata la base perché troppo dura e spessa per essere mangiata.
  • Tagliare a metà le cimette e poi nel senso della lunghezza facendoli diventare più sottili.
  • Una volta pulite e tagliate, basterà metterle in una ciotola riempita con acqua fredda e un limone e le puntarelle possono essere utilizzate per i propri piatti.

Leggi anche: Come pulire la cicoria

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso