28 Novembre Nov 2018 0840 28 novembre 2018

Come cucinare le fettine di vitello

  • ...

Le fettine di vitello non possono mancare nella cucina anche quotidiana essendo un taglio di carne veloce e che si presta per mille occasioni. In effetti sono tanti i modi per cucinarlo, da quello più fine e ricercato alla ricetta più elementare e semplice.

Leggi anche: Come cucinare il vitello tonnato e Come preparare i saltimbocca alla romana

Consigli e suggerimenti

La fettina di vitello può essere preparata impanata ai ferri, al limone, come involtino oppure alla pizzaiola e così via, ma l'importante è che sia un ingrediente sempre presente nel frigorifero di casa.

Il taglio di carne di vitello migliore per preparare delle fettine davvero superlative è sicuramente il girello che si adatta a qualunque ricetta. Con caratteristiche simili potrebbe andar bene anche la controfesa oppure la fesa.

Per ottenere il massimo da questa carne così raffinata è bene toglierla dal frigorifero prima di cucinarla e fare in modo che raggiunga la temperatura ambiente.

Quando si vogliono preparare delle ricette semplici e veloci è bene optare per la noce o fesa dato che le loro carni sono delicate e morbide. Per preparazioni più complesse, composte da vari ingredienti, è meglio scegliere il vitellone.

Volendo, le fettine di vitello possono essere anche battute col batticarne per ammorbidirle ancor di più incidendole sui bordi.

Alcune ricette lampo

Per cucinare le fettine di vitello velocemente e renderle golose e stuzzicanti posizionarle in una pirofila e aggiungere gli ingredienti a disposizione, gli odori o le verdure che magari sono avanzati e che stazionerebbero in frigo senza nessun utilizzo.

Oppure la fettina di vitello è sempre buona infarinata e poi magari coperta con parmigiano grattugiato e rosmarino.

E che dire delle fettine di vitello panate, pietanza al top come secondo piatto. Sarà sufficiente sbattere in una ciotola due uova condite con sale, poi passare le fettine nell'uovo appena preparato e nel pane tritato finemente. Infine friggerle in olio di semi girandole più volte. Dopo la cottura assorbire l'olio in eccesso con carta da cucina e servire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso