30 Novembre Nov 2018 1115 30 novembre 2018

Chi ha perso la stella Michelin

  • ...

"Le stelle è preferibile prenderle invece che perderle, ma sapevo io per primo di avere necessità di una svolta". Questa l'affermazione del noto chef stellato Carlo Cracco che ha perso una stella Michelin.

La Guida Michelin 2018 non perdona

Essere famosi, sempre in tv e poco al ristorante pare essere tra le motivazioni più quotate per cui a Cracco è stata tolta una stella Michelin. Per altri la motivazione sta nella cucina del ristorante milanese di Via Victor Hugo che pare essere peggiorata. Forse perchè lo chef è più impegnato a girare spot pubblicitari e registrare le puntate dei talent culinari più in vista quali MasterChef ed Helle's Kitchen? Poco importa, resta il fatto che ha perso una stella Michelin e che per contro ha ricevuto critiche ed alcune anche esilaranti.

Il direttore internazionale delle Guide Michelin, Michael Ellis, in un'intervista ha dichiarato che nel locale di Cracco ci sono stati problemi legati alla cottura degli ingredienti.

Da Gennaio 2018 il locale di Via Victor Hugo si sposta alla Galleria, sempre a Milano, con il nome "Garage Italia" in società con Lapo Elkan. Un locale di oltre 1000 metri quadrati che ospita al suo interno caffetteria, pasticceria e bistrot ed al secondo piano il ristorante per finire al terzo piano con uno spazio per ospitare eventi.

Leggi anche "Michelin 2018, Cracco e Sadler perdono una stella"

I cuochi, meglio in cucina o in Tv?

Forse "a ciascuno il suo lavoro" pare essere la miglior risposta per motivare la scelta della Guida Michelin nel togliere una stella al noto chef Carlo Cracco. Una sorta di invito e ammonimento per ridare importanza all'arte di essere ottimi chef non solo a parole ma soprattutto tra i fornelli.

A quanto pare oggi Cracco sembra essere più un personaggio televisivo e mediatico che uno chef stellato. Chissà se con il nuovo Garage Italia saprà riconquistare la fiducia dei giudici Michelin e riguadagnarsi la stella persa.

Leggi anche "Canavacciuolo, Cracco, Farinetti: le cadute del mangiar snob"

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso