11 Luglio Lug 2018 2317 11 luglio 2018

Dove si trova il cuore

  • ...

L’organismo umano è una macchina perfetta che per funzionare ha bisogno di un motore, un muscolo che pompa a ritmo costante e fa circolare il sangue in tutto il corpo: il cuore.

Il cuore è l'organo più importante dell'apparato circolatorio che, attraverso un sistema chiuso di vasi sanguigni, pompa il sangue nell'intero organismo umano.

Leggi anche "Come migliorare la circolazione del sangue​"

Dove si trova il cuore nel corpo umano

Il cuore è situato nella parte centrale del torace (Mediastino) frai due polmoni e poggiato su un altro muscolo, il diaframma, che lo divide dal resto degli organi sottostanti.

Per la conoscenza comune, questo organo è ubicato sulla parte sinistra del petto, ma questa concezione è data dal fatto che il cuore non è in una situazione perfettamente centrale e il suo battito può essere percepito maggiormente sul lato sinistro che su quello destro.

Il cuore infatti ha una leggera inclinazione verso la parte sinistra del petto, in posizione leggermente asimmetrica rispetto all'asse longitudinale del corpo, ma al contrario di quello che si percepisce dal battito, è comunque situato in posizione centrale all'interno della cassa toracica.

La forma del cuore

Analizzando la forma del cuore in anatomia, è possibile dire che questo muscolo ha un aspetto di un cono appiattito dove alla base vi sono vasi sanguigni arteriori e venosi.
Un medico francese del '700 Laennec, conosciuto come l'inventore dello stetoscopio, affermò che la grandezza del cuore umano può essere paragonata a quella di un pugno chiuso dello stesso individuo.

La struttura di questo organo è suddivisa in quattro cavità, due destre e due sinistre.
Le due cavità superiori sono chiamate atri, mentre le due cavità inferiori sono i ventricoli.

Leggi anche "Perchè nell'uomo si parla di circolazione doppia"

Come funziona la circolazione del sangue

Ogni atrio comunica con il ventricolo sottostante a mezzo di una valvolva che si apre e si chiude in modo ermetico al passaggio del sangue ossigenato.
Vi è da tenere presente che atrio destro e sinistro e ventricolo destro e sinistro non comunicano mai tra di loro.
La circolazione avviene attraverso la comunicazione tra atrio destro e ventricolo destro e atrio sinistro e ventricolo sinistro.

Nell'atrio destro il sangue è ricco di anidride carbonica e povero di ossigeno.
L'atrio destro quando si contrae spinge il sangue nel ventricolo destro, passando attraverso la valova tricuspide che unisce le due parti.

Poco dopo, il ventricolo dx si contrae a sua volta e il sangue viene spinto nell'arteria polmonare: in questo modo il sangue ricco di anidride carbonica arriva ai polmoni ricaricandoli.
Dopo aver lasciato l'anidride carbonica ed essersi ricaricato di ossigeno, il sangue torna al cuore nell'atrio sinistro completando così la circolazione polmonare.

L'atrio sinistro invece quando si contrae spinge a sua volta il sangue nel ventricolo sinistro che pompando, fa arrivare il sangue nella più grande arteria dell'organismo, la aorta e in altri capillari e piccoli vasi arteriosi di tutto l'organismo.

La comunicazione tra atrio sinistro e ventricolo sinistro è data dalla valvola mitrale che si interpone tra essi regolando il passaggio del sangue.
Il passaggio descritto porta l'ossigeno a tutte le cellule ricevendo in cambio l'anidride carbonica.

Il sangue continua il suo percorso, passando nei capillari venosi, nelle venule e nelle vene che attraverso la vena cava giunge nell'atrio destro, completando la grande circolazione.
La circolazione del sangue è garantita dalla pressione sanguigna, dalle continue pulsioni e contrazioni del cuore che spingono il sangue facendolo arrivare in tutte le cellule del corpo.

Leggi anche " Come abbassare la pressione arteriosa"

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso