23 Dicembre Dic 2017 1055 23 dicembre 2017

Perchè ci si bacia sotto il vischio

  • ...

Baciarsi sotto al vischio è un'usanza antica da fare proprio per Natale.

Ecco da dove deriva


I Druidi pensavano che il vischio poteva avere un enorme potere siccome si parla di una pianta senza radici e che vive sul tronco degli alberi. Per loro era come un chiaro consiglio degli dei del cielo; di conseguenza se il vischio veniva usato bene poteva essere addirittura miracoloso, se invece era utilizzato male diventava velenoso.

Era anche detto "la pianta della Luna" per le bacche che brillavano di notte, ma era pure la pianta della dea Freya, cioè la sposa di Odino. Lei proteggeva tutti gli innamorati ed infatti, nel mondo anglosassone, si dice che i due figli di Freya erano assai litigiosi, tanto che uno di loro voleva addirittura uccidere l'altro fratello. La madre allora chiese aiuto alle forze della natura per proteggere il figlio più buono rivolgendosi alla pianta del vischio con la quale formò una freccia da consegnare al dio Inverno per calmare il figlio più cattivo e irrascibile. Ma quest'ultimo morì e a nulla servirono gli aiuti delle forze della natura. Freya allora pianse a lungo sul corpo del figlio fino a quando le sue lacrime si posarono sul freccia di vischio trasformando ogni bacca in una perla e il figlio ritornò in vita. Da allora, chi passava sotto la pianta di vischio poteva ricevere un bacio dalla dea Freya come ringraziamento e felicità. Di conseguenza, chiunque voglia la sua protezione deve baciare sotto il vischio.


Anche per il Cristianesimo il vischio vuol dire fortuna e amore. In effetti, si usa regalare un rametto di vischio per le feste di Natale e si utilizza come decorazione per un buon augurio.

Quando due innamorati si danno un bacio sotto il vischio allontaneranno la mala sorte e i problemi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso