7 Settembre Set 2018 1608 07 settembre 2018

Chi ha costruito le Torri Gemelle

  • ...

Com'erano le Torri Gemelle

Le Torri Gemelle o Twin Towers di New York avevano queste dimensioni: 415 e 417 metri di altezza, 110 piani, 418,600 m² per gli uffici e 72 ascensori per ciascuna torre.

Leggi anche: Il silenzio di New York

Quando furono costruite

I due grattacieli videro l'inizio della loro costruzione nel 1966 che terminò nel 1973.

Vennero inaugurati nel 1975, ma nel 1993 ci fu un primo attentato seguito poi dal secondo del 11 settembre 2001 quando le torri vennero attaccate ed infine demolite.

Leggi anche: Torri Gemelle, giallo nei cieli

World Trade Center

Il World Trade Center che ospitava le Twin Towers era considerato, verso la fine degli anni '60 come un enorme complesso architettonico edificato per creare un insieme di servizi, quasi come una piccola città.

Diventò un luogo di successo e il simbolo di New York.

Il centro vantava circa 500 compagnie e 50.000 impiegati, con 150.000 visitatori ogni giorno. Utilizzava un sistema interno di telecomunicazioni, una stazione della metropolitana, un centro commerciale, sempre sotterraneo, con bar e ristoranti.

Leggi anche: Memoria d'acciaio

Minoru Yamasaki

Minoru Yamasaki fu l'architetto giapponese scelto dalla Port Authority di New York per il progetto delle Torri Gemelle che dovevano diventare visibilmente imponenti. Lo stesso Yamasaki aveva progettato le famose torri di Century Plaza a Los Angeles e più di 50 altre opere. Ma considerato l'immenso lavoro, al bravo e famoso architetto giapponese venne affiancato Emery Roth. Infatti, all'inizio della costruzione le torri di New York dovevano essere meno alte, tuttavia, siccome erano state destinate a finalità commerciali eccole spiccare tra gli altri edifici.

Le fondamenta scendevano di 23 m. nel terreno e dallo scavo, la terra tolta venne utilizzata per il Battery Park City.

Dal 1973 all’11 settembre 2001 le Torri rappresentavano l’isola di Manhattan e lo skyline newyorchese. Ora, la loro silhouette è visibile solo nei film.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso