12 Novembre Nov 2018 1817 12 novembre 2018

Allerta rossa cosa significa

  • ...

La Protezione Civile ogni volta che bisogna identificare la pericolosità di un’allerta meteo utilizza quattro colori. In questo modo, è possibile capire l’intensità del pericolo. In particolare, si utilizzano codice verde, giallo, arancione e rosso.

Ma andiamo a scoprire nel dettaglio cos’è l’allerta rossa, cosa significa?

Allerta rossa: i danni

La Protezione Civile parla di allerta rossa quando sono previsti fenomeni meteo particolarmente intensi e persistenti. Nello specifico, possono presentarsi fenomeni pericolosi come frane oppure colate di fango.

Ma non solo. Può esserci anche la caduta di massi in diversi punti del territorio, accompagnati a piene fluviali con fenomeni di erosione e alluvionamento.

Leggi anche che cos'è un temporale

Dopo un’allerta rossa, dunque, si possono avere danni a edifici e centri abitati, oltre ad esserci un grave pericolo per la propria incolumità con una possibile perdita di vite umane.

Allerta gialla e arancione

Quando si parla di allerta gialla, invece, si fa riferimento a una criticità ordinaria. Possono esserci fenomeni di frane superficiali, colate di fango, innalzamenti dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, ecc. Anche in questo caso, possono esserci danni a edifici e infrastrutture con tanto di caduta di alberi, di segnaletica e impalcature.

Leggi anche come ripararsi dai fulmini in montagna

L’allerta arancione, infine, prevede possibili frane superficiale, colate di fango, caduta di massi, occlusioni delle luci dei ponti, ecc. Con l’allerta arancione, si può assistere a danni a edifici e centri abitati e alla possibile perdita di vite umane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso