26 Dicembre Dic 2017 1000 26 dicembre 2017

Cosa sono le criptovalute

  • ...

Uno dei temi, da un punto di vista economico, più affrontati negli ultimi mesi riguarda le criptovalute, cioè, in maniera molto semplificata, monete digitali, che non si possono, quindi, toccare con mano, le quali hanno rappresentato, e rappresentano, una delle innovazioni finanziarie più importanti degli ultimi anni.

Cosa sono le criptovalute

In termini più tecnici, si tratta di valute paritarie, ossia vengono trasferite “tra pari”, tramite la tecnologia “peer to peer”, una tecnologia in cui i nodi non sono gerarchizzati, bensì equivalenti. Le criptovalute si basano sui sistemi e sui principi della crittografia per convalidare le transazioni e, come ogni altra valuta, consente di effettuare pagamenti online e di acquistare oggetti, in maniera del tutto semplice, anonimo e affidabile.

È importante capire cosa sono e come funzionano anche perché, in un’epoca sempre più virtuale, come quella che stiamo vivendo, esse potrebbero rappresentare il futuro delle transizioni finanziarie. Tuttavia, ad oggi, nessuna autorità centrale le controlla, poiché la loro gestione e le transizioni avvengono collettivamente in rete. Ciò nonostante, il loro utilizzo si sta diffondendo sempre più, in tutto il mondo.

Quali sono le criptovalute

La prima ad affermarsi fu il Bitcoin, grazie ad un utente che si faceva chiamare con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto. I Bitcoin si basano su un sistema, il “blockchain”, una sorta di lista digitale dove vengono registrate in tempo reale tutte le transazioni che avvengono. Esso non ha un proprietario unico, ma vive grazie ai calcoli dei computer che partecipano al network.

Altre criptovalute, o quantomeno, quelle più famose sono:

  • Ripple;
  • Litecoin;
  • Ethereum;
  • Monero;

Oggi i Bitcoin, e le altre, hanno accumulato un capitale che si aggira intorno ai 50 miliardi di dollari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso