26 Febbraio Feb 2018 1644 26 febbraio 2018

Codice tributo 1712 come si registra in contabilità

  • ...

Ci sono molti codici tributo per il pagamento delle imposte ma quello più diffuso è sicuramente il 1712, soprattutto per coloro che hanno un’attività economica e devono fare i conti con delle scadenze con il Fisco. Indicando il codice tributo 1712, il contribuente non fa altro che effettuare una ritenuta applicata sul versamento dell’imposta sostitutiva sui redditi che sono stati prodotti dalla rivalutazione del TFR. In poche parole, non è altro che una ritenuta che è stata fatta dal titolare dell’azienda.

Codice tributo 1712: come registrarlo

Il codice tributo 1712 deve essere registrato in contabilità e deve essere usato a fine anno. Secondo la legge, finito l’esercizio, bisogna registrare il TFR che è stato maturato dai dipendenti nel corso dell’anno precedente. Su questo importo si calcola l’imposta sostitutiva che deve essere versata tramite modello F24 a dicembre.

I dettagli sulla registrazione del codice tributo 1712

In particolare, se l’impresa conta meno di 50 dipendenti, l’imposta deve essere versata a dicembre indicando la voce ‘Erario c/imposta sostitutiva su Tfr’. A febbraio, nel momento in cui dovrà essere versato il saldo di imposta, la voce ‘Erario c/imposta sostitutiva sul Tfr’ sarà accompagnata allo storno dell’importo dell’acconto versato precedentemente. Quando le imprese hanno più di 50 dipendenti, entrerà in gioco un Fondo Tesoreria instituito dall’Inps: si avrà un deposito da restituire all’impresa quando quest’ultima verserà il TFR al lavoratore. In contabilità, in questo caso, si registrerà con l’accantonamento a fondo TFR di fine esercizio con il credito al fondo tesoreria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso