16 Ottobre Ott 2018 1221 16 ottobre 2018

F24 dove si paga

  • ...

Quando arriva il momento di pagare dei tributi, i contribuenti devono utilizzare il modello F24: ormai più o meno tutti hanno avuto a che fare con questo foglio bianco e azzurro in cui bisogna inserire codici e cifre per poter effettuare i versamenti.

Non tutti sanno dove il modello F24 si paga: si può fare online o bisogna recarsi ad uno sportello bancario o postale?

Che modello utilizzare?

A seconda del motivo del versamento bisogna utilizzare una delle tipologie di modello esistenti ; oltre al modello F24 ci sono anche quello Accise, specifico per il pagamento della accise, quello EP, da utilizzare per il pagamento degli enti pubblici all'erario, quello chiamato elementi identificativi, da usare in caso di acquisto di un'auto in arrivo da un altro stato dell'Unione Europea, e quello semplificato, utilizzato per il pagamento degli enti locali e delle imposte erariali, regionali.

Ci sono poi da fare delle distinzioni in base al tipo di contribuente e al saldo dell'operazione:

  • i soggetti che non hanno una partita IVA possono pagare i tributi tramite modello F24 cartaceo;

  • i contribuenti con partita IVA sono tenuti ad utilizzare l'F24 telematico;

  • se per via delle compensazioni il saldo è zero, bisogna utilizzare l'F24 telematico;

  • se il saldo è positivo e ci sono compensazioni si deve utilizzare l'F24 telematico;

  • se non ci sono compensazioni si può utilizzare l'F24 cartaceo.

Leggi anche: "Cosa serve per aprire la Partita Iva"

Dove si paga l'F24

Considerando quanto detto finora, non rimane che capire dove si paga l'F24. I contribuenti privi di partita IVA che utilizzano il modello cartaceo possono effettuare il versamento presso:

  • uffici postali

  • banche;

  • sportelli degli agenti della riscossione.

Il pagamento può essere fatto in contanti oppure con assegni bancari o circolari, vagli postali o tramite carte Bancomat o Postamat.

Leggi anche: "Cosa fare se bancomat non restituisce la carta"

I contribuenti titolari di partita IVA che sono obbligati ad utilizzare il modello F24 telematico possono pagare utilizzando i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate (Fisconline o Entratel), tramite l'internet banking o tramite intermediari abilitati (Caf, professionisti, associazioni di categoria e così via).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso