13 Novembre Nov 2018 1127 13 novembre 2018

Scegliere un conto corrente online: i 5 fattori che contano

  • ...

Il conto corrente è il prodotto bancario più richiesto in Italia. D’altronde del conto corrente non si può fare a meno, che si tratti di usarlo come salvadanaio o per farsi accreditare stipendi e pensioni resta davvero uno strumento indispensabile sia per i privati che, a maggior ragione, per le aziende.

Grazie allo sviluppo tecnologico attuale è ormai possibile aprire un conto corrente direttamente online con una serie di indiscutibili vantaggi che ne derivano. Parliamo dei minori costi dovuti al fatto che il conto è virtuale e richiede meno burocrazia, ma anche la maggiore versatilità e usabilità grazie alle app e siti che permettono di operare con più immediatezza senza la necessità di doversi recare fisicamente in banca per ogni singola operazione.

Chi si trova nella condizione di scegliere un conto corrente online, tuttavia, deve valutare bene la propria scelta e ci sono una serie di accorgimenti che deve porre in essere per evitare di optare per un prodotto che non risponda perfettamente alle proprie necessità. Qui abbiamo messo insieme 5 fattori che contano di più per trovare il conto corrente più adatto alle proprie esigenze per risparmiare e trovare una soluzione davvero conveniente.

Quali sono i fattori più importanti per scegliere il conto corrente?

1 – Paragonare i conti per trovare il più conveniente

Prima di aprire un conto corrente è sempre meglio valutare tutte le opzioni disponibili, oggi su internet è possibile farlo grazie ai diversi siti che permettono di fare confronti online come Qualeconto.net. Su simili piattaforme sarà possibile valutare anzitutto i costi dei vari conti online. Sui comparatori è possibile inserire dati come l’ipotetica giacenza media il tipo di operazioni che si intende fare più di frequente e i canali che si sceglie di utilizzare, e così si otterrà una stima dei costi.

2 – Conto a zero spese

Sembra utopia invece è possibile, online esistono conti corrente a zero spese e quindi senza canone fisso e con operazioni tradizionali gratuite come ad esempio prelievi, bonifici etc.

3 – Valutazione dei rendimenti

Altro fattore importante da valutare è la presenza di rendimenti, questo può influenzare molto la scelta del risparmiatore perché un conto che offre anche un tasso di interesse è sicuramente più vantaggioso. L’interesse può essere calcolato detraendo le tasse e le spese dovute per il conto prescelto.

4 – Valutazione dei prodotti legati al conto

Talvolta i conti online possono essere offerti con prodotti a costo zero, ma questo tipo di offerte varia in genere da banca a banca. Alcune finanziarie sono disposte a rilasciare il bancomat in maniera gratuita, altre banche scelgono di azzerare i costi di alcune operazioni come la domiciliazione delle bollette e i bonifici.

5 – Valutazione dei servizi inclusi

Chi sceglie di aprire un conto corrente può approfittare di una serie di servizi aggiuntivi. Si va dall’accreditamento della pensiona a quello dello stipendio, passando per la domiciliazione delle bollette e gli addebiti di pagamenti periodici. Alcuni di questi servizi possono essere offerti senza richiedere ulteriori costi per il cliente. Con i comparatori è possibile confrontare i prodotti grazie alle diverse schede informative che riportano tutte le caratteristiche del conto.

Grazie a una valutazione attenta, dunque, sarà possibile dotarsi dello strumento del conto corrente nelle modalità più vicine alle proprie esigenze e con la velocità e praticità di un conto online, molto più performante rispetto ai conti classici. Come detto, infatti, oggi molti istituti di credito mettono a disposizione comode applicazioni per smartphone che consentono di operare sul proprio conto da mobile in modo semplice e immediato.

Una piccola “rivoluzione” che ha reso il conto corrente bancario molto più vicino alle esigenze delle persone e più adatto alla vita frenetica a cui ci siamo abituati oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso