3 Gennaio Gen 2019 0532 03 gennaio 2019

Come fare trading online

  • ...

Il trading online è un settore in fortissima crescita. Rispetto al passato, quando gli investimenti finanziari erano completamente degorelamentati e online si poteva trovare di tutto, oggi le cose sono profondamente cambiate.

Gli organi di vigilanza eseguono controlli estremamente severi e i broker sul mercato sono tutti estremamente affidabili. Inoltre aumenta la diffusione della cultura finanziaria: libri, corsi di formazione e webinar dedicati al trading online hanno permesso di aumentare in maniera decisiva la consapevolezza sull’uso degli strumenti finanziari.

Secondo un recente studio portato avanti da tradingonlinebroker.com, la principale guida al trading online sul mercato italiano, ad oggi oltre il 60% delle persone che si approccia agli investimenti finanziari lo fa in modo consapevole e solo dopo essersi formata adeguatamente. Ma quali sono gli aspetti principali che bisogna prendere in considerazione per fare trading online in modo efficiente? Tra tutti ne prenderemo in considerazione 2 che risultano essere particolarmente significativi: la gestione dello stress e la scelta della piattaforma.

Trading online e gestione dello stress

Il problema principale per ognuno che svolge l’attività di trading online? Sembrerebbe si tratti dello stress, recenti studi infatti hanno dimostrato che più si accumula stress per la paura di perdere il capitale e di prendere le decisioni sbagliate più sarà difficile riuscire a gestire i propri investimenti in maniera vincente.

I dati dicono che ben il 57% dei trades che non vanno a buon fine sono dovuti proprio all’eccessivo stress di cui si carica il trader durante una giornata di investimenti molto intensa. Alla lunga questo fattore rende l’attività di trading ingestibile e molti operatori finanziari sono invogliati a lasciare la propria professione proprio per la loro incapacità di gestire le sensazioni negative derivanti dallo stress.

Forse è proprio questo il motivo che condanna moltissimi operatori a restare nell’anonimato sia sul mercato azionario sia sul forex, dove girano la maggior parte dei capitali. Si calcola che circa l’85% dei traders abbia un saldo in perdita sul proprio conto di trading, ma ci sarà pure un modo per lenire le fatiche di questa professione che seppure possa apparire statica in realtà causa un notevole dispendio di energie.

Ecco 3 consigli da sempre offerti da chi di trading ne sa davvero molto. Da Warren Buffett ad altri guru del settore tutti seguono questa semplice ricetta per cercare di incrementare i propri risultati:

  1. Evitare sessioni troppo lunghe: inutile dirlo, gli orari dei mercati finanziari possono essere davvero incredibili. Spesso si comincia al mattino già alle 8, bisogna subito farsi trovare attivi e operativi per non perdere le prime opportunità operative, poi la giornata si prolunga spesso fino alle 20 lasciando l’operatore senza forze. In verità è molto meglio evitare queste sessioni troppo lunghe di trading, gli studi sono tutti concordi nell’affermare che maggiori sono le ore passate ad analizzare grafici, peggiori decisioni si prenderanno.
  2. Fare meditazione: moltissimi traders hanno dichiarato di trovare conforto nell’attività di meditazione per riuscire a mettere da parte lo stress e fare operazioni finanziarie più vincenti. La meditazione ha fortissimi effetti sul cervello che si possono notare anche già a 3 mesi di distanza da quando si è iniziata l’attività. Ci si sente più calmi e rilassati e più in grado di gestire lo stress che si accumula nelle ore di trading. Bastano 10 minuti al giorno per cominciare a vedere risultati concreti in breve tempo.
  3. Attività fisica: tutti conosciamo l’immagine del trader come qualcuno che fa una vita piuttosto sedentaria spesso seduto davanti al computer a fare analisi tecnica e fondamentale, ma questo è l’atteggiamento più negativo che si possa avere. La vita sedentaria taglia le gambe alle proprie capacità decisionali e porta a una minore lucidità mentale. Tutto questo non fa che aumentare lo stress che si vive sul lavoro, specialmente nelle professioni come quella del trading che vede le persone sempre intente a “giocare” con il proprio denaro per cercare di ottenere profitti da esso. Meglio fare molta attività fisica per rinfrescare corpo e mente.

Più di tutto però per diminuire lo stress è fondamentale avere un piano ben preciso da seguire quando si sta per iniziare la propria attività di investimento. Se prima di entrare a mercato si sa già quando uscirne sia in senso positivo, sia negativo, allora le decisioni da prendere vengono ridotte al minimo e non sono lasciate alla discrezionalità del trader. Per fare in modo che questo accada bisogna dedicare una mezz’ora al giorno a pianificare le strategie che si seguiranno l’indomani. Questo permette di risparmiare tempo ed evitare un eccessivo carico di stress.

Migliori piattaforme di trading online

Nel 2019 le persone potranno continuare a fare investimenti rivolgendosi a intermediari oppure anche in totale autonomia. C’è chi sceglie gli operatori bancari per fare i propri investimenti, ma sempre più persone si stanno rivolgendo a un altro tipo di intermediario, ovvero i broker che permettono di fare trading online con le proprie piattaforme di investimento.

Le piattaforme per fare operazioni finanziarie in rete offrono servizi innovativi e tecnologici agli investitori che per la prima volta possono fare a meno di affidare il loro denaro a un broker e approdare autonomamente sui mercati finanziari, potendo contare solo su se stessi e le proprie abilità di investimento.

Cosa sono le piattaforme di trading? Le piattaforme per il trading online non sono altro che software web based oppure scaricabili sul proprio computer che con una connessione internet possono permettere a un operatore di intervenire il tempo reale sui mercati finanziari per far fruttare i propri capitali di investimento. I programmi in questione in genere vengono rilasciati da broker, ovvero da intermediari finanziari che operano esclusivamente online e che mettono a disposizione del trader diversi servizi.

Ad oggi in rete ci sono decine di piattaforme per il trading online e le persone hanno solo l’imbarazzo della scelta per decidere dove andare a fare un deposito e cominciare a fare trading. Ogni piattaforma ha le sue proprie caratteristiche, ma tutte hanno in comune la possibilità di poter fare investimenti direttamente da casa o sui propri dispositivi mobili con facilità, da li in poi i guadagni dipenderanno soltanto dalle abilità di fare trading da parte dell’operatore finanziario.

Quali sono le migliori piattaforme di trading? Tra tutte quelle che ci sono in circolazione, sono poche le piattaforme che riescono davvero a distinguersi e offrire un servizio impeccabile ai propri iscritti. Una di queste sembra essere la piattaforma di Markets.com di cui parlano davvero bene i suoi clienti. Ma dove risiede il successo Markets.com?

Sembra proprio che una delle ragioni alla base del grande apprezzamento riscosso dal broker sia il fatto che le piattaforme offerta è molto semplice da utilizzare, ma allo stesso tempo possiede tutte le funzioni e le opzioni per dominare al 100% le proprie posizioni di mercato e fare un’analisi profonda e precisa di quello che accade sui grafici di prezzo, questo permette ai traders professionisti di fare eccellenti operazioni di mercato e uscire vincenti dalle loro posizioni quasi sempre.

A lezione di trading con i broker

Le piattaforme di trading più apprezzate in circolazione sono anche e soprattutto quelle dove gli utenti possono imparare le basi della materia per ottenere migliori risultati in fase di investimento. Un esempio di questo sono le trading Academy presenti su diverse piattaforme. I broker riescono a trasformare i loro software di trading in vere e proprie scuole dove imparare le basi della materia.

Uno degli strumenti più diffusi e apprezzati in tal senso è il conto demo che non è altro che un conto dimostrativo dove il trader ha la possibilità di mettere alla prova le proprie strategie di investimento gratis e senza correre alcun rischio sul capitale perché il broker offre una cifra in denaro virtuale allo scopo di fare simulazioni di realistiche operazioni di mercato.

È grazie a strumenti come il conto demo che finalmente si ha la possibilità di imparare a gestire strumenti come il take profit e lo stop loss essenziali per bilanciare il capitale a propria disposizione ed evitare di far correre le perdite, mentre si incamerano profitti. Nelle trading Academy è anche possibile accedere a webinar, video e articoli di blog dove si insegnano le basi dell’investimento e l’analisi degli asset per prevederne i movimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso