23 Novembre Nov 2018 0947 23 novembre 2018

Come far fiorire le orchidee

  • ...

Quando si parla di orchidea si vuole intendere quel fiore elegante e colorato che fa parte delle piante d'appartamento. Apprezzato da tutti è talmente raffinato da impreziosire qualsiasi ambiente, donando personalità e bellezza.

Leggi anche: Come curare orchidee in casa

L'orchidea si presenta slanciata con foglie di un bel verde intenso; mentre il fiore in se stesso può essere di svariati colori che vanno dal rosa al bianco, arancione, blu o viola a seconda delle specie. Esistono infatti diverse varietà, tutte uguali per beltà, ma la più semplice da coltivare è la Phalaenopsis.

Ti potrebbe interessare anche: Come potare le Orchidee

Fioritura

Per ottenere una bella fioritura le orchidee dovranno essere curate con attenzione utilizzando diversi e vari accorgimenti.

Per quel che riguarda la luminosità è bene specificare che i vari tipi di orchidea hanno bisogno di più o meno luce, infatti quelle che si sviluppano sui tronchi vogliono una luminosità poco intensa rispetto all'orchidea di alta quota.

Un'altra accortezza importante da non dimenticare è la temperatura per ottenere una fantastica fioritura. In effetti, se c'è uno sbalzo troppo elevato tra notte e giorno la fioritura potrebbe essere compromessa, come del resto accade se di notte la temperatura è troppo elevata.

Anche l'acqua e la sua quantità rappresenta uno degli accorgimenti più importanti dato che determina la fioritura. Così, durante il riposo della pianta è bene diminuire le innaffiature e non concimare. Ma bisogna considerare anche la quantità d'acqua da somministrare facendo attenzione che tra una innaffiatura e l'altra il substrato di terriccio sia asciutto.

Gli elementi nutritivi del concime costituiscono lo sviluppo della fioritura delle orchidee. Per esempio, il potassio e il fosforo stimolano e rafforzano, ma senza esagerare!

Infine, si deve porre attenzione all'umidità che l'orchidea necessita, e dato che avrebbe bisogno di un ambiente assai umido l'appartamento non è sicuramente la location più adatta. Questa pianta infatti ha bisogno di funghi monocellulari per la propria alimentazione, ma se non c'è umidità niente funghi e di conseguenza l'orchidea non sopravvive.

Phalaenopsis

Il genere Phalaenopsis è l'orchidea più famosa, che fiorisce anche d'inverno e a lungo termine se tenuta nella giusta luminosità e temperatura. Addirittura è possibile mantenere la fioritura di una Phalaenopsis tutto l'anno utilizzando questo sistema:

  • nel momento in cui i fiori appassiscono tagliare lo stelo in prossimità dell'ultimo nodo
  • innaffiare con acqua oligominerale
  • il giorno successivo usare un concime di fosforo e poco azoto
  • per un'altra fioritura tagliare la spiga
  • diminuire per una settimana la temperatura
  • distribuire per la notte della segatura bagnata per ottenere un'evaporazione che farà diminuire quanto basta la temperatura notturna
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso