28 Agosto Ago 2018 1023 28 agosto 2018

Ipotesi sulla morte di Lady Diana

  • ...

La notte tra il 30 e il 31 agosto 1997 Lady Diana e il suo fidanzato Dodi Al Fayed hanno perso la vita in un incidente stradale a Parigi: la vettura, guidata da Henry Paul (morto anch'egli nello schianto) viaggiava a grande velocità quando è andata a sbattere contro un pione del tunnel dell'Alma.

La dinamica dell'incidente sembra chiara, eppure non mancano i misteri e le ipotesi sulla morte di Lady Diana.

Leggi anche: "Quando è morta Lady Diana"

I risultati delle indagini e le varie teorie del complotto

Sebbene le indagini ufficiali le abbiano smentite, sulla morte di Lady Diana circolano da anni tantissime teorie.

Colpa dei paparazzi

Sono in molti a sostenere che la principessa del popolo sia morta a causa dei paparazzi; questo in parte è vero, perché la macchina su cui viaggiava era davvero in fuga dai fotografi, che avevano capito che la coppia si sarebbe trattenuta a Parigi. Inoltre sono stati proprio i paparazzi ad arrivare per primi sul luogo dell'incidente.

Ma quelle forse più interessanti sono le cosiddette teorie del complotto: alcuni sono certi che dietro la morte di Lady Diana ci siano i servizi segreti inglesi.

Il piano del MI6

Secondo questa ipotesi il piano dell'MI6 prevedeva che l'autista Henry Paul si mettesse alla guida con un tasso di alcol del sangue abbastanza alto da giustificare l'incidente, ma al contempo tollerabile per lui; questa teoria non trova riscontri e viene smentita da tre punti principali:

  • Paul è morto nello schianto (probabilmente se l'incidente fosse stato previsto da un piano l'autista si sarebbe dovuto salvare);

  • Diana non è morta per l'impatto, ma perché non indossava la cintura di sicurezza (e questo i servizi segreti non potevano prevederlo);

  • non sono stati rilevati legami di alcun tipo tra Paul e l'MI6.

Complotti di "famiglia"

Secondo un'altra ipotesi sulla morte di Lady Diana, l'indicente sarebbe opera della famiglia reale: l'eventuale matrimonio con Dodi e la chiacchierata possibile gravidanza avrebbero creato non poco imbarazzo, visto che il futuro re d'Inghilterra William si sarebbe ritrovato con un patrigno e addirittura un fratellastro di religione musulmana.

Comunque le analisi fatte sul corpo di Diana hanno escluso che fosse incinta e sono in molti a pensare che i due in realtà non si sarebbero mai sposati (addirittura c'è chi dice che Diana si stesse solo divertendo o che frequentasse Dodi solo per far ingelosire il suo vero amore, Hasnat Khan, ma si tratta solo di chiacchiere).

Lady D è viva

L'ipotesi più suggestiva sulla morte di Diana però è quella secondo la quale non ci sarebbe nessuna morte: l'incidente, l'imbalsamazione e le indagini sarebbero tutte false, con Lady D che in questo modo sarebbe potuta uscire di scena e vivere in tranquillità.

Addirittura c'è chi sostiene che in questa finta morte ci sia anche lo zampino di Carlo, che avrebbe aiutato la sua ex consorte per potersi finalmente sposare con la sua amata Camilla.

Le basi su cui si fonda questa teoria sono fondamentalmente due: la diceria (errata) che sul corpo non sia stata fatta alcuna autopsia prima dell'imbalsamazione e la scelta della famiglia Spencer di seppellire Diana in un'isoletta al centro del laghetto della loro residenza (cosa che fa pensare che in realtà non ci sia alcun cadavere).

Ma davvero Diana pur di sparire avrebbe rinunciato a vedere i suoi figli? Ad ogni modo non si tratta di una novità, visto che le teorie sui miti che non sarebbero davvero morti esistono da sempre (Elvis Presley viene ancora avvistato nonostante sia scomparso da più di quarant'anni).

Leggi anche "Paul McCartney: la leggenda della morte"

Su cosa si basano le ipotesi sulla morte di Lady Diana?

Ma se le indagini hanno smentito tutte queste ipotesi sulla morte di Diana perché ci sono ancora tante chiacchiere su questo incidente? Effettivamente ci sono almeno tre dubbi che possono far pensare che qualcosa di strano ci possa essere:

  • Mistero uno: sulla sua lettera consegnata al maggiordomo Paul Burrel poco prima di morire, Diana scrisse di avere il timore che la famiglia reale la volesse uccidere; va detto che si tratta di una piccola frase estrapolata da un testo molto lungo, quindi non si può sapere se era una battuta o una vera preoccupazione;

  • Mistero due: la macchina su cui si trovavano Dodi e Diana non doveva viaggiare, visto che era ridotta male ed era destinata alla rottamazione;

  • Mistero tre: il tunnel dell'Alma è pieno di telecamere (tra ingresso, interno e uscita ce ne sono ben quattordici), ma l'incidente è avvenuto in uno dei pochi punti ciechi, quindi non esistono immagini dello schianto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso