23 Aprile Apr 2018 1339 23 aprile 2018

Coliche neonato: cause e rimedi

  • ...

Si parla spesso di coliche gassose nei neonati: di cosa di tratta?

Esse costituiscono un disturbo che colpisce il 10% circa dei i neonati già nel primo mese di vita, e che si protrae solitamente fino ai tre/cinque mesi. Sono avvertite dal neonato prevalentemente nelle ore del tardo pomeriggio e in quelle serali, e sono causa di forte ansia e preoccupazione nei genitori, soprattutto in quelli alle prime armi.

Ma tranquilli, le coliche, nella maggior parte dei casi, non sono sintomo di nessuna malattia, ma solo un disturbo funzionale, una risposta di adattamento alla nuova vita.

Come riconoscerle e quali sono le cause

Piccoli che manifestano un pianto irritato e inconsolabile, accompagnato molto spesso dalla flessione degli arti inferiori in direzione della pancia e pugni rigorosamente chiusi: non sempre si tratta di coliche, e allora come distinguere un pianto fisiologico di lunga durata da un pianto scatenato da coliche addominali?

Leggi anche "Quali sono i sintomi coliche neonato"

"Pianto che si protrae:

  • per più di tre ore al giorno
  • per più di tre giorni a settimana
  • per più di tre settimane consecutive".

Ecco la 'regola del tre', ipotizzata dal dottor Wessel, pedriata statunitense degli anni 50' e che tutt'oggi è ritenuta valida.

Le coliche sono manifestazioni di una dolorosa tensione all'addome provocata da una repentina distensione della parete intestinale dovuta al passaggio di bolle d’aria.

Ciò che scatena questa iperproduzione gassosa non è ancora chiaro, ma in linea generale le cause possono essere ricondotte:

  • una difficoltà nel digerire il latte;
  • allergie a sostanze presenti nell'alimentazione della madre che allatta;
  • un problema legato al rapporto con il nuovo ambiente;
  • fattori emotivi.

Rimedi

Non trattandosi di una vera e propria patologia non esistono cure precise, tuttavia sarà possibile adottare piccoli rimedi naturali che vadano ad alleviare questo fastidioso disturbo.

Leggi anche "Come affrontare le coliche dei bambini"

  • massaggiare in senso circolare la zona addominale del neonato; leggi anche "Come fare massaggio pancia neonato"
  • cambiare spesso la posizione del piccolo mettendolo preferibilmente a pancia in giù e dandogli piccoli colpetti sulla schiena;
  • giri in macchina o in carrozzina;
  • cambiare il latte;
  • utilizzare il ciuccio che molto spesso calma il pianto;
  • evitare assunzione di caffè e caffeina, cioccolata per la madre che lo allatta al seno;
  • assunzione tisane a base di finocchio, camomilla o fermenti lattiti naturali.

In caso di terapie farmacologiche è opportuno rivolgersi al pediatra.

Quando è il caso di rivolgersi al medico

Oltre che per le terapie farmacologiche, sarà necessario rivolgersi al medico,anche in presenza di perdita di peso e dell'appetito.

Invece quando il bambino presenta, in concomitanza delle coliche:

  • vomito con muco di colore verde
  • muscoli flaccidi
  • pianto debole
  • febbre alta
  • convulsioni

Recarsi senza perder tempo al pronto soccorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso