27 Aprile Apr 2018 1737 27 aprile 2018

Fermenti lattici bambini quando darli

  • ...

I fermenti lattici sono molto utili quando ai bambini vengono delle infezioni, dei disturbi della crescita oppure degli squilibri del sistema gastroenterico. Delle situazioni che possono compromettere il benessere del bambino e che possono essere risolte prima che possano diventare più gravi. Andiamo dunque a scoprire tutto quello che c’è da sapere sui fermanti lattici per i bambini, quando darli e a cosa servono.

Fermenti lattici bambini: i benefici

La prima fonte di fermenti lattici vivi per il bambino è senza dubbio il latte materno. Tramite l’allattamento infatti il bambino favorisce l’ingresso del batterio Lactobacillus bifidus, un batterio buono che dà origine alla flora batterica, ovvero il 70% del sistema immunitario. Nella dieta del bambino bisogna integrare anche un supplemento di fermenti lattici (leggi anche quando prendere fermenti lattici) poiché favoriscono i processi vitali.

Fermenti lattici per favorire la digestione

I fermenti lattici per bambini, oltre a far sviluppare le difese naturali, servono per rafforzarli contro virus, funghi, parassiti e infezioni batteriche. Ma non solo. I fermenti lattici portano benefici anche alla digestione, scomponendo gli alimenti e favorendone l’assimilazione. I probiotici inoltre sono un ottimo rimedio contro la stitichezza e la diarrea. Soprattutto quando il bambino si sottopone a delle terapie antibiotiche, dovrebbe assumere anche i fermenti lattici. Gli antibiotici infatti indeboliscono la flora intestinale provocando dei disturbi gastrointestinali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso