17 Luglio Lug 2018 1126 17 luglio 2018

Svezzamento quando

  • ...

Dopo qualche mese, il bambino ha bisogno di assumere anche le sostanze nutritive presenti nei cibi solidi e non soltanto nel latte. Lo svezzamento si comincia tra i 4 e i 6 mesi e, prima di iniziarlo, il bambino deve essere in grado di mantenere la posizione seduta. Ma andiamo a scoprire qualche dettaglio sullo svezzamento e quando cominciarlo.

Svezzamento: quando si inizia?

I neonati possono cominciare ad avere un’alimentazione più variegata verso i 6 mesi. Il bimbo comincia ad essere pronto quando, dopo un pasto di latte, continua ad essere affamato e quando è entusiasta alla vita di cibi diversi dal latte. Inizialmente, poi, il bambino difficilmente mangerà tutte le pappe: assumerà giusto due cucchiaini perché deve abituarsi a sapori nuovi e a un nuovo modo di alimentarsi.

Leggi anche quali sono le ricette per le ricette per lo svezzamento

Svezzamento: gli alimenti più consigliati

Lo svezzamento solitamente si comincia con la preparazione del brodo vegetale.

Leggi anche quale tipo di pera per lo svezzamento

Per prepararlo servono verdure fresche di stagione oppure verdure biologiche. Meglio preferire piselli, sedano, fagiolini, spinaci bietole, coste, carote, patate, zucca, zucchine, ecc. All’inizio bisogna aggiungerne solo 2 o 3 ma, con il passare del tempo, bisogna aggiungere una verdura nuova ad ogni settimana.

Meglio evitare verze, cipolle, cavoli, cavolfiori, ecc. Inoltre il brodo deve essere filtrato e bisogna scartare le verdure bollite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso