26 Ottobre Ott 2018 1151 26 ottobre 2018

Come pulire il naso a un neonato

  • ...

Durante i primi mesi di vita, i bambini respirano soltanto tramite il naso. Ma non solo. Nei primi 2 o 3 anni di vita non riesco neanche a soffiarsi il naso da soli.

Ma andiamo dunque a scoprire come pulire il naso a un neonato.

Pulire il naso con i lavaggi

Nel caso in cui il naso si intasi, i bambini piccoli possono provare un certo disagio. Soprattutto durante il sonno e le poppate, i fastidi possono aumentare di parecchio.

Leggi anche come insegnare a soffiarsi il naso

Proprio per questo, è consigliabile liberare il naso del proprio piccolo con dei lavaggi. Grazie ai lavaggi, si toglie innanzitutto il muco dal naso e, in secondo luogo, si ripulisce la mucosa da sostanze irritanti, virus e batteri.

Naso neonato: come pulirlo?

I lavaggi nasali si possono fare utilizzando acque termali, acqua di mare sterilizzata, acqua di Sirmione oppure con una soluzione casalinga fatta con acqua e sale.

Le soluzioni non devono essere calde e devono essere inserite in alcuni flaconcini monodose oppure in una siringa senza ago. La cosa più importante da fare è spingere sullo stantuffo rapidamente, per creare una pressione che possa rimuovere le secrezioni.

Leggi anche come usare i cerotti per il naso

In alternativa, si può anche utilizzare il rinowash, un apparecchio che si collega all’aerosol, permettendogli di far arrivare il getto direttamente nelle cavità nasali.

La prima cosa fare è stendere il bambino sul letto, inclinandogli la testa da un lato senza spingerla all’indietro. Inserire la puntata del flaconcino nella narice e spruzzare il liquido con decisione. Ripetere anche dall’altro lato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso