15 Marzo Mar 2018 2000 15 marzo 2018

Cosa fare quando muore un genitore

  • ...

La morte di un genitore è sempre un momento difficile della vita e non c’è modo di prepararsi perfettamente a certe situazioni, anche dopo lunghi decorsi e malattie. A peggiorare la situazione c’è poi la necessità di occuparsi di tutte le incombenze, in primis legali. Se possibile è sempre meglio farsi aiutare da conoscenti e amici, per riuscire a fare tutto con ordine e prendendosi tutto il tempo necessario. Il rischio è spesso di pentirsi di quanto fatto o lasciar passare troppo tempo.

Leggi anche "Libri da leggere per superare un lutto"

Operazioni bancarie

Le banche dove sono registrati conti correnti del defunto vanno subito avvisate, di persona o tramite raccomandata. Il conto va infatti bloccato, per evitare che vengano addebitate o accreditate somme di denaro e soprattutto per tutelare i chiamati all’eredità, che verranno contattati per spartire i soldi presenti nel conto. Per sbloccare nuovamente il conto è necessario presentare alla banca una dichiarazione di successione registrata.

Pensioni

Il decesso deve essere comunicato anche all’Inps, nel caso probabile in cui il defunto sia un pensionato. Per legge il medico che ha decretato il decesso dovrebbe comunicare tutto quanto a chi di dovere, ma per precauzione è sempre meglio informarsi se tutto è stato fatto correttamente. Gli eredi possono avvalersi del diritto alla pensione di reversibilità, che viene calcolato come una percentuale dell’assegno pensionistico percepito dalla persona defunta.

Questioni di successione

La dichiarazione di successione, laddove presente, va registrata presso l’Agenzia delle Entrate dell’ultimo comune di residenza del defunto entro un anno dalla sua morte. La presentazione della dichiarazione diventa obbligatoria se i beni immobili interessati superano il valore di 100000 euro. L’Agenzia delle Entrate si occuperà di calcolare le tasse da corrispondere in base al grado di parentela e alle quote ereditarie. A distanza di un anno dalla morte del defunto, gli eredi dovranno compilare la dichiarazione dei redditi della persona venuta a mancare, attraverso un form apposito.

Leggi anche "Quali beni rientrano nella successione" e "Che cos’è la tassa di successione"

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso