11 Maggio Mag 2018 1244 11 maggio 2018

Come lavare la macchina

  • ...

Lavare la propria macchina è un’operazione a volte noiosa ma indispensabile, per mantenere l’aspetto e la tenuta di un veicolo. Naturalmente c’è sempre la possibilità di portare l’auto a lavare presso un professionista, tuttavia le operazioni richieste per prendersi cura di un’automobile sono poche e semplici, quindi è certamente più conveniente armarsi di pazienza e ritagliarsi un po’ di tempo per effettuare la pulizia in totale autonomia.

Come lavare la parte esterna di un’auto

Il primo passaggio è sempre il lavaggio delle parti esterne del veicolo. Questa parte è molto semplice. Servono un paio di secchi, del comune sapone o altri prodotti specifici se si vogliono risultati particolari, una spugna e dell’acqua. Nel secchio vanno diluiti insieme l’acqua e un po’ di sapone, poi immergere la spugna nel composto e detergere tutte le parti della macchina, dopo aver sollevato i tergicristalli. Se si vuole evitare si graffiare la carrozzeria, si possono usare anche dei panni o altri strumenti meno aggressivi al posto della spugna.

Una volta insaponato tutto, si devono riempire i secchi con dell’acqua pulita e risciacquare. In alternativa si potrebbe utilizzare una pompa, per velocizzare il tutto. Prima di eseguire questa operazione è consigliabile chiudere bene tutti i finestrini, per evitare di rovinare gli interni. Se si ha modo di lavare l’automobile al sole, l’asciugatura sarà più rapida.

Come lavare gli interni di un’auto

Pulire gli interni di una macchina è un po’ più complicato. Innanzitutto bisogna togliere tappetini, cuscini e tutto ciò che può essere rimosso; queste parti vanno sbattute e pulite con un’aspirapolvere. Anche le altre parti interne devono essere ripulite con l’aspirapolvere. Per una pulizia più profonda, si possono lavare gli interni, stando attenti però a trattare le superfici con i prodotti adatti. Finiti il lavaggio e il risciacquo si può terminare con il lavaggio dei vetri e con l’aggiunta di dispositivi di profumazione nei bocchettoni dell’aria, per mantenere un buon odore più a lungo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso