16 Maggio Mag 2018 1420 16 maggio 2018

Cosa fare dopo la laurea

  • ...

Studiare bene e in modo approfondito, come di solito avviene per una laurea, è sicuramente il modo migliore per affrontare questo impegno, ma quando si è ormai prossimi alla discussione di laurea bisogna essere già pronti ed avere le idee chiare sul cosa fare dopo.

Le difficoltà da superare

Il problema di cosa fare dopo aver studiato tanto è il quesito che si pongono tutti gli studenti. Si potrebbe optare per una professione oppure per il proseguo degli studi. In effetti, esistono alcune facoltà che sono già predisposte alla continuazione, con dei master o altri dottorati, ma in ogni caso si consiglia di pensarci per tempo, al fine di non arrivare con l'ansia a prendere una decisione.

Come primo passo è sicuramente consigliabile cercare ciò che risponde meglio alle proprie aspettative e che convenga di più. Quindi il post laurea potrebbe essere ridotto ad una sola domanda: lavorare o studiare? E la risposta dovrà coincidere con le proprie qualità e potenzialità per diventare la strada giusta da seguire. Perché non c'è un dopo laurea prestabilito, ma solo quello più adatto, magari con nuovi sbocchi e figure lavorative che prendono piede nella giungla delle professioni.

La scelta migliore, il più delle volte, arriva inaspettatamente, sia per chi ha la laurea in giurisprudenza, filosofia o in Medicina; basta sapersi reinventare e utilizzare la propria cultura in campi diversi.

Leggi anche: Avvocati, il 13% di disoccupati dopo 5 anni da laurea

Cosa fare nello specifico

  • Dopo il percorso accademico, Il neolaureato potrebbe cercare di trovare un lavoro, scrivendo un Curriculum con lettera di presentazione da proporre pure sul web
  • Oppure andare all'estero per migliorare le lingue o per fare specializzazioni
  • Iscriversi ad un Master per approfondire la propria professionalità

Ecco allora, per esempio, quali sono gli sbocchi lavorativi in scienze farmaceutiche applicate oppure quali sono sbocchi lavorativi scienze motorie triennale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso