31 Maggio Mag 2018 2326 31 maggio 2018

Cosa fare al primo appuntamento

  • ...

Ogni amore si sa, inizia con un primo appuntamento.

Il primo incontro è un'occasione per iniziare una conoscenza più approfondita, ma, esser riusciti ad avere un appuntamento con colui o colei che da un po' di tempo occupa i propri pensieri, scatena un tripudio di emozioni. La sensazione di gioia sarà infatti inevitabilmente accompagnata da ansia, nervosimo e imbarazzo, scaturite dalla paura di essere un vero disastro, di non essere all'altezza, o di non saper di cosa parlare.

Luogo ideale per un primo appuntamento

Essendo il primo appuntamento, una sorta di banco di prova per testare le reali probabilità dell'inizio di una vera frequentazione, il luogo non dovrà essere sottovalutato.

Dovrà in primis essere un luogo piacevole per entrambi, che metta a proprio agio e non comprometta l'incontro; esso dovrà fondamentalmete rispecchiare la personalità di entrambi. Non sono, in generale, appropriati luoghi caotici e chiassosi, quali: teatro, concerti, cinema, non ideali per un face-to-face tranquillo. No anche a location troppo formali e lussuose, le quali, tenderebbero a creare disagio.

Per un luogo, che consenta un approccio disinibito, si potrebbe allora:

  • optare per una passeggiata al parco,
  • decidere per un incontro in cioccolateria,
  • vedersi per un aperitivo,
  • organizzare una cena o una pizza,
  • andare nel posto preferito di uno dei due per iniziare a far conoscere all'altro un po' di se,
  • condividere qualche ora di sport che possa appassionare entrambi,
  • trascorrere una giornata al mare, in piscina o in montagna.

Primo appuntamento: le regole d'oro

Sapere cosa fare o meno durante il primo incontro e non incorrere in gaffe ed evitare di entrare in iperventilazione e confusione sarà fondamentale.

Ecco alcune delle regole d'oro:

  • non squadrare il tipo o la tipa con cui si esce,
  • no a mille domande, si rischierebbe di dar vita ad uno spiacevole interrogatorio, entrando nel personale,
  • no ad indagini su relazioni passate, ne tanto meno parlare delle proprie,
  • evitare di concentrare i discorsi su di se,
  • occhio alla puntualità, non è un optional e ne dirà molto della propria personalità,
  • no anche alla tecnologia e dunque no a smanettamenti con il telefono, che andranno spenti o messi in modalità silenziosa.

Tutto ruoterà inoltre intorno ad una giusta conversazione, la quale dovrà essere uno scambio e non un monologo: bisognerà rendere il dialogo interessante trovando argomenti che accomunano, qualcosa che si condivide e che spinga anche a rivedersi.

Sorridere sarà un ottimo metodo per ridurre l'imbarazzo, e si ricordi che l'energia positiva porta sempre altra energia positiva, insomma si sa il sorriso e la felicità sono contagiosi.

Leggi anche: "Che fiori portare al primo appuntamento"

Primo appuntamento e primo bacio

I baci devono sempre e comunque nascere spontaneamente, ancor di più durante il primo appuntamento durante il quale la naturalezza dovrà fare da padrona. Seppur oggigiorno un bacio non ha più lo stesso valore di un tempo, non andrà sminuita la sua importanza, in quanto, potrebbe essere in primo luogo, mezzo per capire cosa si prova e cosa prova la persona che sta di fronte, andando a intensificare o ad allentare i rapporti.

Ma si ricordi, importante sarà non baciare per compiacere, se un uomo insiste valutare di darsela a gambe. Inoltre un bacio dato in modo frettoloso rischierà di spegnere la magia del corteggiamento, bruciando le tappe e rischiando di correre troppo.

Leggi anche: "Come portarsi al letto una ragazza al primo appuntamento"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso