15 Giugno Giu 2018 1748 15 giugno 2018

Nido di vespe: chi chiamare

  • ...

Con il sopraggiungere della stagione estiva, ecco che arrivano anche gli insetti, ospiti sgraditi e fastidiosi. Tra di essi ci sono le vespe, in particolare, le vespe cartonaie, così chiamate perché i nidi che esse fabbricano sembrano esser fatte con materiale cartaceo.

Leggi anche: "Che differenza c'è tra ape e vespa"

Eliminazione nidi di vespe: attenzione al fai da te

In linea generale le vespe non aggrediscono l’uomo, ma nel caso in cui dovessero sentirsi minacciate, potrebbero essere però autrici di punture molto dolorose, tramite le quali, iniettano un veleno più o meno pericoloso. In soggetti particolarmente sensibili ad esso, anche solo una puntura di vespa, potrebbe scatenare uno shock anafilattico.

La lotta alle vespe è dunque finalizzata all'eliminazione dei loro nidi, nei tempi più rapidi possibili: in commercio si possono trovare bombolette spray insetticide munite di un erogatore con getto di circa 3 o 4 metri, che permettono di cospargere il principio attivo direttamente sul nido di vespe. Ma attenzione, si tratta comunque di prodotti nocivi per l'ambiente.

Si ricordi che, dopo aver localizzato il nido, la sua rimozione deve sempre essere operata nel pieno rispetto di tutte le norme di sicurezza, facendo particolare attenzione a non avvicinarsi troppo e a non toccare il nido di vespe, soprattutto a mani nude o con il capo scoperto. Andrà invece indossato sempre un apposito velo per testa e per il volto, nonché dei guanti di protezione per le mani.

Leggi anche: "Le vespe pungono ancora"

Nidi di vespe: rivolgersi ad una ditta specializzata

Nel caso in cui il nido di vespe sia di grandi dimensioni o nel caso in cui si trovino posizione difficile da raggiungere, sarà allora il caso di rivolgersi ad un’impresa specializzata. Questo tipo di servizio è oggi coordinato dalle ASL (come accade per le disinfestazioni), ma ci si può rivolgere anche ai vari gruppi di volontariato, alla Protezione Civile o a ditte private. Possono invece essere interpellati i vigili del fuoco, solo in presenza di condizioni definite dal Ministero dell’Interno. I vigili del fuoco, da anni difatti, non si occupano più di asportazioni di alveari o di nidi di insetti, ma il loro intervento, può essere richiesto solo in situazioni in cui sia presente una reale situazione di soccorso, non discendente solo dalla presenza di vespe.

Una volta chiamata la ditta specializzata, essa si accingerà ad effettuare un sopralluogo per valutare, in base al numero e alla grandezza dei nidi, il da farsi. Ecco perché il costo dell’intervento dipenderà da diversi parametri, ma ne varrà la pena, in quanto, un professionista saprà bene come agire per debellare tutti i soggetti, attendendo che tutti gli esemplari muoiano, e solo dopo rimuovendo i nidi.

Andrà infine fatto un lavoro di prevenzione e monitoraggio in modo da non incorrere in futuro in nuove infestazioni.

Leggi anche: "Come evitare che le vespe facciano il nido"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso