19 Giugno Giu 2018 1158 19 giugno 2018

Cosa portare al RAV

  • ...

Il RAV, nome abbreviato con cui si intende l’addestramento militare necessario ad entrare nell'esercito, è un periodo in cui si impara tutto ciò che è essenziale per diventare dei bravi soldati. Come tutti sanno, disciplina ed esercizio fisico sono indispensabili per riuscire in questo addestramento e, naturalmente, è necessario portarsi tutto ciò che serve per farsi trovare pronti ad ogni prova proposta. Per questo motivo, conviene prendersi un po’ di tempo per preparare i propri bagagli e assicurarsi di aver preso davvero tutto.

La documentazione richiesta per il RAV

Per essere ammessi al RAV è necessaria una serie di documenti che attesta l’identità e la buona salute del candidato. Sono dunque richiesti: un documento di identificazione provvisto di fotografia, la lettera di convocazione, l’autocertificazione che attesta il mantenimento dei requisiti richiesti, la notifica di idoneità, il libretto delle vaccinazioni, la tessera sanitaria o il codice fiscale, le coordinate del conto corrente su cui verrà accreditato lo stipendi. Prima dell’inizio del RAV verranno rifatte velocemente le visite mediche, per accertare il mantenimento dell’idoneità.

Cosa portarsi per il RAV

La prima cosa da tenere presente, è che i bagagli andranno stipati in un armadietto, quindi è bene portarsi borsoni non rigidi o meglio ancora ripiegabili, sicuramente vanno evitate valigie rigide. Per prima cosa serve portarsi asciugamano e accappatoio, biancheria intima, infradito o ciabatte, lamette da barba e schiuma, sapone e bagnoschiuma, spazzolino e dentifricio. In secondo luogo, conviene premunirsi e disporre di prodotti per la medicazione, fazzoletti, portachiavi col nome, lucchetto e catena per l’armadietto, prese multiple, attaccapanni per i vestiti nell’armadietto e monete per i distributori automatici. Conviene portarsi anche qualche vestito: calzettoni di spugna, solette gommate, lucido per anfibi, scarpe da tennis e tuta.

Al RAV verrà anche dato in dotazione del materiale specifico per le esercitazioni, tra cui asciugamani, berretti, borse, camicie, cinture, divise, guanti, giacche, maglie, pantaloni, scarpe, stivali, zaini e altri materiali tecnici. L’elenco completo dovrebbe essere comunque messo a disposizione degli interessati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso