30 Luglio Lug 2018 1516 30 luglio 2018

Past simple quando si usa

  • ...

Tra le lingue più diffuse nel mondo, c’è sicuramente l’inglese. Si tratta di una delle lingue più semplici da imparare e che, proprio per questo, viene insegnata anche a scuola. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio cos’è il past simple, quando si usa.

Leggi anche come prepararsi per esame b2 inglese).

Past simple: come funziona?

Il past simple viene utilizzato per parlare di azioni che si sono svolte nel passato.

Leggi anche come si scrive una lettera in inglese

Il past simple è usato, per esempio, in frasi come ‘He lived in Italy in 1976’, che significa ‘Ha vissuto in Italia nel 1976’. Si tratta dunque in un tempo verbale che serve per indicare il momento in cui si è verificato un avvenimento. Proprio per questo, è sempre associato a espressioni temporali come ‘last week’, che significa ‘scorsa settimana’, oppure ‘often’, che significa ‘spesso’.

Come formare il past simple

Il past simple è molto semplice da utilizzare. Per formarlo, basta inserire il soggetto, seguito dal verbo con l’aggiunta di ‘ed’. Ad esempio il verbo skip, che è un verbo regolare e significa saltare, diventa ‘I skipped’ (io ho saltato) nella forma affermativa. Nella forma negativa, invece, diventa ‘I didn’t skip’ (Io non ho saltato).

Infine, nella forma interrogativa, diventa ‘Did o (didn’t) you skip?’ (Tu hai saltato?). Per alcuni verbi non bisogna aggiungere ‘ed’. Nel caso del verbo ‘to be’ (verbo essere in italiano), ad esempio, ‘Io ero’ diventa ‘I was’. ‘Tu eri’, invece, diventa ‘You were’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso