7 Agosto Ago 2018 2300 07 agosto 2018

Come pagare parcheggio con Telepass

  • ...

Telepass, il dispositivo che consente di pagare, in automatico e senza fila, il pedaggio autostradale è divenuto oggi anche metodo di, pagamento di parcheggi, e accesso a Zone a Traffico Limitato.

Leggi anche: "Come fare il Telepass"

Telepass parcheggi, come funziona

A partire dal 2015, è stato istituito, dalla Società Autostradale, una nuova modalità di pagamento per la sosta sulle strisce blu all’interno delle città. Tutti gli automobilisti, titolari di un contratto Telepass Family o Telepass con Viacard, possono ora utilizzare il proprio Telepass come fanno in autostrada, ed accedere ai parcheggi mediante le corsie di ingresso e uscita a loro riservate e contrassegnate dal cartello Telepass.

Gli interessati a tale metodo di pagamento, dovranno, sia all’ingresso che all’uscita dei parcheggi aderenti al servizio, avvicinarsi alle porte appositamente attrezzate e rallentare il proprio veicolo fino a fermarsi, ciò per permettere al dispositivo-

Telepass di rilevare i dati dell’auto. A quel punto non rimarrà altro da fare che attendere l’apertura della sbarra del parcheggio. L’importo delle soste effettuate sarà poi addebitato direttamente sul conto Telepass così come avviene per i pedaggi autostradali

Telepass Pyng, una semplice app di pagamento

Telepass Pyng: l'ultima novità 3.0, per il cui utilizzo basterà solo avere a disposizione il proprio Smartphone.

Il nuovo servizio Telepass Pyng permette ai propri clienti, che fanno parte del Telepass club, di pagare la sosta sulle strisce blu all’interno di molte città Italiane anche a distanza nel caso in cui si voglia lasciare la propria automobile parcheggiata nelle aree apposite per più tempo del previsto.

Dunque, considerando la scadenza del ticket e magari la distanza per raggiungere la macchina, per il rinnovo della sosta, non occorrerà più recarsi a rinnovare il parcheggio di persona. Dieci minuti prima della scadenza, l’App darà un segnale di avvertimento; per prolungare la sosta sarà sufficiente quindi collegarsi ad essa ed estendere il periodo per la permanenza nel parcheggio.

Allo stesso modo se la sosta dovesse interrompersi prima del tempo scelto si potrà terminarla in anticipo

Accedervi è semplice!

  • Bisognerà essere in primo luogo titolari di un conto Telepass.
  • Andrà poi scaricata sul proprio Smartphone l’App “Telepass Pyng”.
  • Una volta scaricata l’apposita App occorrerà fare l’accesso tramite il numero di contratto Telepass che verrà poi associato al servizio per poter poi successivamente scegliere la targa del Telepass stesso.
  • Una volta parcheggiato si potrà inserire la posizione dell'auto nel parcheggio o attraverso l'attivazione del GPS sullo Smartphone (e quindi il segnale individuerà la posizione dell'auto) o manualmente.
  • Infine, dopo aver confermato l’informazione richiesta della posizione, si dovrà poi inserire la targa e il periodo di sosta. L’importo sarà poi accreditato sul conto Telepass.

Tramite l'app sarà possibile:

  • controllare i pagamenti e le soste effettuate accedendo alla sezione “Archivio soste”;
  • richiedere la ricevuta del pagamento della sosta andando sulla sezione “Precedenti” e scegliendo l’invio tramite email della ricevuta;
  • accedere al rendiconto di tutte le soste effettuate si potrà (per tale rendiconto potrà essere utilizzato anche un altro dispositivo, dal quale si dovrà accedere all’area riservata “Telepass Club”).

Nel caso in cui, ad usufruire del servizio sia un libero professionista o un’azienda, egli avrà la possibilità di recuperare l’Iva, tramite la fattura del pagamento.

Leggi anche: "Differenza Telepass Ricaricabile e Telepass Family"

Evitare la multa

È possibile però trovare comunque una multa sul parabrezza. Per prevenire disguidi di questo genere (comunque risolvibili recandosi negli uffici della polizia municipale, dove verrà revocate la multa) sarà meglio esporre sul parabrezza della propria auto il tagliando Pyng, scaricabile dal sito Telepass o inviato tramite email al momento dell’adesione al servizio.

Il tagliando deve essere stampato e necessariamente esposto o all’interno della tasca assicurativa o comunque sul parabrezza, in modo visibile, come si fa con i ticket dei parcheggi. In alcune città l'esposizione risulta essere obbligatoria e la non esposizione multabile.

Leggi anche: "Come richiedere il Telepass"

Quali parcheggi si possono pagare con Telepass?


La lista dei parcheggi presso i quali è possibile il pagamento con Telepass e in continua espansione: Agropoli, Alessandria, Ancona, Bergamo, Bisceglie, Cassino, Cesena, Cesenatico, Cremona, Ferrara, Frascati, Gatteo, Grumo Nevano, Imola, Ivrea, Milano, Monza, Napoli, Pavia, Pavia Centro, Roma, Romano di Lombardia, Salerno, Santa Severa, Saronno, Torino, Varese.

Sarà comunque possibile consultare la lista di tutte le città, visitando il sito Telepass.

Leggi anche: "Come restituire il Telepass"

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso