13 Novembre Nov 2018 1617 13 novembre 2018

Oneri accessori cosa sono

  • ...

Tutti o quasi hanno richiesto un prestito in banca, per un mutuo o per altre necessità. Nell'istante in cui si stipula il contratto per ricevere questi prestiti, si firma anche per gli oneri accessori, cioè tutti i costi aggiuntivi che riguardano le commissioni bancarie.

Leggi anche "Quali sono le agevolazioni fiscali mutuo fondiario"

Oneri accessori

In sostanza il cliente oltre al costo del servizio finanziario acquistato si fa carico degli oneri accessori (spese d'istruttoria, assicurazioni e varie).

Nello specifico le spese d'istruttoria riguardano prestiti e mutui, e vengono calcolate sul totale del finanzaimento richiesto. Inizialmente è la banca che sostiene gli ordini accessori, fino a che il cliente non è nelle condizioni di rimborsarle. Gli oneri accessori possono essere liquidati in rate per tutta la durata del finanziamneto, oppure saldati in un'unica soluzione soprattutto in caso il prestito sia minimo.

Tra gli ordini accessori sono previsti quelli che riguardano eventi eccezionali quali morte del richiedente, infortuni sul lavoro e/o perdita del lavoro. Le assicurazioni, obbligatorie o facoltative, servono come tutela per la bnaca che ha erogato il prestito/finanziamento.

Nel caso in cui si verifichino morosità e ritardi di pagamento da parte del cliente, si possono aggiungere ulteriori oneri accessori.

Infine gli oneri accessori rientrano nel TAEG che è bene tenere in considerazione quando si richiede il prestito/finanziamento, per avere così una valutazione esaustiva sulle spese totali.

Leggi anche "Locatore e conduttore chi sono"

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso