27 Aprile Apr 2018 1727 27 aprile 2018

Requisiti disoccupazione co.co.co

  • ...

I co.co.co, ovvero i collaboratori coordinati e continuativi o a progetto, hanno diritto a un’indennità di disoccupazione nel caso in cui dovessero perdere il lavoro involontariamente. La Dis-Coll è un’indennità di disoccupazione che non è rivolta ai titolari di partita IVA (leggi anche cosa serve per aprire la Partita Iva), agli amministratori e sindaci, ai collaboratori titolari di pensione, alle associazioni o agli enti senza personalità giuridica e ai revisori di società. Ma andiamo a scoprire i requisiti disoccupazione co.co.co..

A chi spetta la disoccupazione co.co.co

Al contrario, spetta all’ottavo giorno successivo al termine del rapporto di collaborazione di ricerca o dottorato di ricerca con borsa di studio, all’ottavo giorno successo alla fine del periodo di degenza ospedaliere o di maternità. La Dis-Coll viene data ogni mese per un numero di mesi pari alla metà dei mesi di contribuzione avvenuti tra il primo gennaio dell’anno precedente alla perdita del lavoro. La durata massima, in ogni caso, è di 6 mesi.

A quanto ammonta la Dis-Coll?

L’indennità di disoccupazione co.co.co. è proporzionale al reddito imponibile ai fini previdenziali ottenuto dal versamento dei contributi effettuati durante il rapporto di collaborazione (leggi anche cosa fare se mancano contributi Inps). L’indennità precisamente è pari al 75% del reddito medio che si ha mensilmente (il reddito però deve essere inferiore a 1195 euro. Nel caso in cui il reddito sia superiore a 1.195 euro allora l’indennità è pari al 75% dell’importo, con una maggiorazione del 25% della differenza tra 1.195 euro e il reddito medio mensile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso