11 Giugno Giu 2018 2309 11 giugno 2018

Chi deve fare la dichiarazione dei redditi

  • ...

Come ogni anno arriva il periodo di presentazione della dichiarazione dei redditi. Questa procedura è obbligatoria per tante categorie di persone che si affidano all’ausilio di CAF oppure eseguono, attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate la procedura di precompilazione.
L'autodenucia dei redditi percepiti è utile non solo per essere in regola con il fisco, ma anche per ottenere rimborsi di alcune spese sostenute durante l'anno precedente.

La dichiarazione dei redditi si basa su un’autovalutazione delle entrate annuali percepite che possono derivare dallo stipendio dato dal proprio lavoro, oppure da diverse tipologie di redditi provenienti da più fronti. Nel primo caso si presenta il modello 730, mentre nel secondo è possibile compilare il modello unico.

Leggi anche “Differenza tra 730 e 740

Ma chi è obbligato a presentare la dichiarazione dei redditi?

I contribuenti obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi sono:

  • i lavoratori dipendenti che hanno cambiato lavoro nell’anno precedente e sono in possesso di più CUD relativi alle tipologie di lavori effettuati;
  • tutti i titolari di P.Iva, anche se non hanno prodotto alcun reddito;
  • i lavoratori domestici quali badanti, collaboratori, governanti;
  • i contribuenti che percepiscono un’indennità remunerata dall’Inps, quali disoccupazione Naspi, cassa integrazione, mobilità…;
  • i contribuenti, quali lavoratori e pensionati che pur possedendo un solo reddito hanno usufruito di detrazioni e agevolazioni d’imposta ( es: detrazioni per familiari a carico);
  • i percipienti di reddito da lavoro dipendente ed ha goduto di detrazioni e deduzioni che non spettavano;
  • i percipienti di reddito da lavoro dipendente su cui si applica il sostituto d’imposta;
  • i lavoratori al quale non sono state trattenute le tasse in misura corretta quali addizionali regionali e comunali.

In linea generale sono esclusi dall’obbligo di presentazione della dichiarazione tutti i contribuenti che hanno percepito dei redditi da un unico sostituto d’imposta obbligato ad effettuare le ritenute d’acconto.

Vi sono poi delle novità da tenere in considerazione per l’anno 2018 che richiamato agevolazioni e bonus per alcune categorie di contribuenti.

Per saperne di più: "Dichiarazione dei redditi, tutte le novità 2018"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso