5 Settembre Set 2018 2150 05 settembre 2018

Chi è il titolare del trattamento dei dati

  • ...

Secondo l'art. 41f il titolare del trattamento dei dati segue la legge dei dati personali, D.Lgs.196/2003, ed è rappresentato da una persona giuridica oppure fisica o può essere la pubblica amministrazione, un'associazione, ente, organismo, anche insieme ad un altro titolare, per tutte quelle decisioni in merito alle finalità del trattamento dei dati personali, strumenti utilizzati e sicurezza.

Leggi anche: Trattamento dei dati personali, il 25 maggio entra in vigore il GDPR: cosa bisogna sapere

Precisazioni sul titolare del trattamento dati personali

Se il titolare non è una persona fisica sarà allora la persona giuridica o l'organo dell'amministrazione pubblica o l'organismo che ha potere decisionale sui mezzi, modalità e finalità del trattamento.

In pratica, il titolare dei dati non è altro che quella figura indipendente dalle istruzioni di altri, che decide il modo e il motivo del trattamento dei dati personali.

Leggi anche: Privacy: cosa dice il Gdpr, nuovo regolamento europeo

Cosa fa il titolare dei dati

Il titolare dei dati decide il come e il perchè raccogliere determinati dati, ma non li gestisce. Quest'ultima attività viene delegata al Responsabile del trattamento.

Mentre il compito del titolare dati è quello di comunicare con la persona fisica relativa ai dati trattati e con il Garante per la protezione. Inoltre, dovrà rendere agevole l'accesso ai propri dati personali e sarà responsabile in caso di violazione delle disposizioni delle regole attuative.

Il titolare dei dati nomina il o i responsabili e pure gli Incaricati al trattamento dati.

I titolari o i responsabili coinvolti in un trattamento dati che vengono considerati responsabili di un danno dovranno risponderne per tutto l'ammontare e garantire quindi il risarcimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso