2 Novembre Nov 2018 1022 02 novembre 2018

Conto termico come funziona

  • ...

L'inverno è alle porte ed è tempo di fare i conti con riscaldamenti vari. Nel 2018 si è visto un aggiornamento riguardo il conto termico denominato 2018 GSE, che va a sostituire quello avviato nel 2012.

Il nuovo conto termico serve a sfruttare al massimo tutti gli incentivi che mirano ad una più alta efficenza di energia e a sviluppare sempre di più le energie termiche rinnovabili.

Leggi la guida "Come riscaldarsi senza riscaldamento"

Il conto termico cos'è

È un fondo utile ad incentivare la produzione dell'energia termica e per garantire una migliore efficienza energetica all'interno delle abitazioni.

Il Gestore Servizi Energetici è il gestore del fondo ed ha il compito di stabilire gli interventi fattibili, chi ha diritto ad avvalersi degli incentivi, il tutto seguendo la normativa di legge decisa dalla legislazione.

Leggi anche Condizionatori: come scegliere quello giusto

Caratteristiche principali

Sono previsti incentivi economici che si aggirano intorno al 65% della spesa che privati e pubblica amministrazione si trovano a fronteggiare. Inoltre il conto termico tiene conto anche della aziende agricole. Il conto termico in sostanza consente di erogare contributi economici per apportare un miglioramento all'energia proveniente da fonti rinnovabili.

Gli incentivi vengono restituti circa entro 2 anni dalla stipula del contratto. Gli incentivi vengono distribuiti con rate annuali in un limite di tempo che va dai 2 ai 5 anni. Per ricevere l'incentivo, dipende dall'ammontare di interventi ed impianti. Per gli interventi che non superino la soglia dei 5000 euro, solitamente si corrisponde l'incentivo in una soluzione unica.

Il bonus per il conto termico è indirizzato al titolare della spesa che è anche colui che deve presentare istanza di riconoscimento degli incentivi; inoltre il titolare dovrà stipulare un contratto con il GSE, e che dovrà conservare tale contratto garantendo al GSE la possibilità di effettuare controlli di verifica per accertare la conformità degli interventi per cui è stato richiesto il bonus di conto termico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso