2 Gennaio Gen 2018 1954 02 gennaio 2018

Bronchite cronica come curarla

  • ...

Quando si parla di bronchite, si fa riferimento all’infiammazione che colpisce le pareti dei bronchi, che permettono il passaggio dell’aria da e verso i polmoni. I sintomi di solito sono la tosse, i rantoli durante la respirazione, i dolori al torace, la febbre e l’affanno. Esistono due tipi di bronchite: la forma acuta, che ha una breve durata, e la cronica, che persiste nel tempo.

Cos’è la bronchite cronica

La bronchite cronica è una condizione grave che evolve nel tempo. Il rivestimento dei condotti bronchiali è costantemente infiammato e irritato, per cui la tosse sarà una condizione permanente. Il principale colpevole di questa condizione è il fumo attivo o passivo, che andrebbe eliminato del tutto.

La diagnosi

Per curare la bronchite cronica, oltre a togliere il fumo, sono necessari la diagnosi e il trattamento precoci, che possono garantire un miglioramento sensibile della qualità di vita. Nella fase della valutazione, il medico può avvalersi di vari esami per verificare le condizioni di salute del paziente. Attraverso l’auscultazione di asma o altri rumori provenienti dai polmoni, la radiografia pettorale, gli esami del sangue, l’esame del muco e la spirometria.

La cura

Va seguito con attenzione un programma fatto di più step, che aiuti anche nel caso di riacutizzazione dei disturbi. Va evitata l’esposizione agli agenti irritanti, e naturalmente il fumo è da bandire dalla vita quotidiana, sia attivo che passivo. Il muco prodotto con la tosse si elimina con appositi farmaci mucolitici, mentre per facilitare la respirazione è consigliabile assumere dei broncodilatatori. Per ridurre le infiammazioni sono utili anche i corticosteroidi, oltre all’abitudine di fare ogni anno la vaccinazione contro l’influenza stagionale. I trattamenti per la cura della bronchite cronica sono anche di tipo non strettamente farmacologico: i programmi di riabilitazione respiratoria si fondano su semplici esercizi, che però possono migliorare la respirazione e quindi la resistenza fisica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso