29 Maggio Mag 2018 1359 29 maggio 2018

Convulsioni febbrili bambini cosa fare

  • ...

Le convulsioni febbrili possono comparire nei bambini in caso di febbre alta. Solitamente compaiono soprattutto nei bambini che hanno tra i 6 mesi e i 5 anni di età. Può capitare anche che, al momento della convulsione, la temperatura del bambino sia nella norma per poi aumentare con il passare delle ore. Ma andiamo a scoprire cosa sono le convulsioni febbrili dei bambini, cosa fare e quali sono i sintomi.

Convulsioni febbrili bambini: i sintomi

Quando un bambino ha delle convulsioni febbrili, la temperatura del suo corpo diventa superiore a 38 gradi e comincia a perdere conoscenza. Ma non solo. Il bambino può cominciare a muovere di scatto gambe e braccia, vomitando oppure perdendo schiuma dalla bocca. Le convulsioni possono essere semplici o complesse. Nel primo caso, durano per un massimo di 15 minuti e non recidivano. Nel secondo caso, invece, durano più di 15 minuti e può comparire una recidiva nell’arco delle 24 ore (leggi anche come abbassare la febbre).

Cosa fare in caso di convulsioni febbrili nei bambini

Se il bambino ha le convulsioni febbrili, bisogna innanzitutto annotare l’ora in cui è cominciato l’episodio e chiamare l’ambulanza se la crisi dura più di 5 minuti. Il bambino inoltre dovrebbe essere messo sul pavimento per evitare delle lesioni traumatiche. Metterlo, poi, su un fianco per evitare che soffochi. Se si notano sonnolenza, rigidità nucale e vomito abbondante, bisogna fare attenzione perché potrebbe trattarsi di meningite (leggi anche quali sono i sintomi dell'epilessia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso