29 Maggio Mag 2018 1347 29 maggio 2018

Febbre alta cosa fare

  • ...

La febbre alta è una condizione che spaventa molte persone, preoccupate di poter avere dei danni cerebrali. Non tutti però sanno che la febbre è veramente preoccupante solo quando raggiunge temperature al di sopra dei 41 e 42 gradi. Di conseguenza l’uso di antipiretici è consigliato solo quando si ha una temperatura corporea superiore ai 40 gradi. Ma andiamo a scoprire i sintomi della febbre alta, cosa fare quando compare?

Sintomi della febbre alta

Tra i sintomi più comuni della febbre alta ci sono irritabilità, cefalea, irritabilità, sonnolenza e convulsioni (nei bambini). Ma quando è necessario usare i farmaci? Nel caso degli antipiretici devono essere utilizzati soltanto nei soggetti a rischio come diabetici, cardiopatici, anziani e pazienti debilitati. Fino a quando è possibile dunque la cosa migliore è usare uno staccio bagnato da mettere sulla fronte per abbassare la temperatura corporea (leggi anche come abbassare la febbre).

Posologia dei farmaci in caso di febbre alta

Per quanto riguarda altri farmaci, come il paracetamolo o acetominofene (Sanipirina, Tachipirina, Efferalgan), devono essere assunti con moderazione perché possono danneggiare il fegato. Un adulto dovrebbe prendere 300/500 mg ogni 4 o 6 ore. Se si hanno malattie epatiche, poi, è meglio preferire l’aspirina. Quest’ultima, così come gli altri FANS, deve essere assunto per un massimo di 1,5 o 2 grammi al giorno, suddivisi in quattro dosi (leggi anche quante aspirine al giorno si possono prendere).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso